The Last of Us 2: minacce di morte per Neil Druckmann

Neil Druckmann, vice presidente di Naughty Dog, nonché director di The Last of Us 2, ha ricevuto delle minacce di morte, stando a quanto dichiarato su Twitter.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   08/05/2020
175

Neil Druckmann, il director di The Last of Us 2, nonché vicepresidente di Naughty Dog, ha ricevuto delle minacce di morte per la storia del materiale trafugato del gioco che ha ampiamente tenuto banco nelle scorse settimane. Lo ha fatto sapere egli stesso tramite Twitter in un simpatico scambio di battute con Cory Balrog, il director di God of War.

Druckmann aveva ripreso un tweet della divisione USA di PlayStation relativo a Ghost of Tsushima, facendo le congratulazioni al team di sviluppo, Sucker Punch, per il gioco. Balrog lo ha citato per chiedere se poteva avere una copia anticipata gratuita (scherzando, ovviamente), al che Druckmann gli ha risposto: "Cory, mi dispiace, ma non hai ancora raggiunto la giusta quantità di minacce di morte. Riprova il prossimo anno." Balrog ha risposto al tweet con un cuore e con un meme: "Si fottano quegli stronzi".

Dire che le minacce di morte non sono mai giustificate è quasi pleonastico, ma sembra che di questi tempi anche le banalità vadano ribadite. Di nostro vi avevamo già detto che i videogiocatori (alcuni) stanno facendo letteralmente schifo con questa storia di The Last of Us 2. Se vogliamo siamo di fronte all'ennesima dimostrazione che avevamo ragione. Speriamo che il caso si sgonfi dopo il lancio del gioco.