The Last of Us 2, data di uscita annunciata con un trailer a State of Play [aggiornata] 224

State of Play si è chiuso con un nuovo trailer di The Last of Us 2 che include sequenze di gameplay, importanti rivelazioni e l'annuncio della data di uscita del gioco.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   24/09/2019

The Last of Us 2 ha una data di uscita ufficiale, annunciata al termine del trailer mostrato in occasione di State of Play: il gioco sarà disponibile a partire dal 21 febbraio 2020.

Il coinvolgente video preparato per l'occasione da Naughty Dog rivela diverse sequenze di gameplay di The Last of Us: Parte II e chiarisce anche la questione della "vendetta" che muove Ellie in questa nuova avventura.

Alla fine del trailer c'è inoltre una grossa sorpresa che non vogliamo anticiparvi, ma che risponde a una domanda che i tantissimi fan del gioco si ponevano fin dal suo annuncio.

Gli sviluppatori di Naughty Dog hanno scritto le seguenti parole di presentazione:

Grazie per essere stati pazienti. Molto pazienti. Anche se non vedevamo l'ora di condividere di più su The Last of Us Part II e svelarvi la sua data di uscita, volevamo aspettare fino a quando non saremmo stati più vicini alla conclusione della produzione. Abbiamo un sacco di nuove cose da condividere con voi oggi ... a partire dal fatto che il 21 febbraio 2020 Last of Us Part II potrà finalmente essere nelle vostre mani.

Abbiamo iniziato a lavorare su questo gioco circa cinque anni fa. È difficile descrivere l'immensa pressione che si ha nel creare un sequel. Sappiamo quanto amate questo mondo e i loro personaggi, in particolare Ellie e Joel. Credetemi, anche noi siamo fan. Li amiamo. È per questo che abbiamo trascorso anni a creare un gioco che riteniamo possa render loro giustizia, raccontando una storia sfumata che affronta la domanda principale: fino a che punto arriveresti per ottenere giustizia contro le persone che feriscono coloro che ami?

È una storia molto emotiva con temi complessi che si addicono al mondo di The Last of Us. Quello che abbiamo capito abbastanza presto è che stavamo mettendo insieme uno dei giochi più ambiziosi e più lunghi di Naughty Dog nei nostri 35 anni di storia. Per raccontare questo tipo di storia, il gioco doveva essere enorme.