The Outer Worlds su Nintendo Switch, la patch 1.2 migliora grafica e performance

The Outer Worlds su Nintendo Switch si aggiorna con la patch 1.2 che migliora grafica e performance sotto diversi aspetti, con cambiamenti veramente sensibili.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   22/10/2020
17

The Outer Worlds su Nintendo Switch ha subito una netta evoluzione con il rilascio della patch 1.2, che migliora grafica e performance della versione dell'RPG Obsidian per la console Nintendo, finora piuttosto sottotono anche rispetto alle altre.

Il team Virtuos ha continuato a lavorare sull'aspetto tecnico di The Outer Worlds su Nintendo Switch e il risultato è questo importante aggiornamento 1.2 che incrementa grafica e performance in maniera notevole, aggiungendo caratteristiche e migliorando l'ottimizzazione.

Il cielo appare molto più ricco e dettagliato grazie all'introduzione di skybox con nuvole cangianti, inoltre è stato implementato lo screen space ambient occlusion a risoluzione dimezzata ma in grado di rendere molto più vivida e piacevole la grafica del gioco.

Le performance sono inoltre migliorate attraverso un'ottimizzazione nel caricamento e nella gestione delle texture e migliorando anche il flusso audio, il tutto per liberare risorse sulla CPU che ora è in grado di mantenere un frame-rate più stabile e nettamente migliore rispetto a prima.

La patch dovrebbe essere già disponibile in queste ore su Nintendo Switch: "La prossima volta che lancerete The Outer Worlds su Nintendo Switch, dovreste vedere la patch 1.2 pronta per il download e l'installazione", si legge in un messaggio da parte del team di sviluppo, "La patch è richiesta per sistemare alcuni specifici problemi e applicare dei cambiamenti".

Questi sono dunque i cambiamenti principali effettuati dall'aggiornamento:

  • Implementato SSAO a metà risoluzione
  • Implementato Clouds in Skybox
  • Sostituito SSR con SphereReflectionCapture
  • Disabilitato il subsurface profile shading
  • Aggiunta profondità di campo all'inquadratura durante i dialoghi
  • Incrementate le performance della CPU riducendo l'istanza massima per l'audio e la regolazione del volume
  • Compresse le texture per liberare memoria
  • Ottimizzata e incrementata la vegetazione
  • Migliorati i materiali per ambiente e terreno
  • Aggiunti dettagli agli edifici
  • Uso di normal map invece dei triangoli per la creazione degli oggetti
  • Ri-disegnati alcuni edifici
  • Ricostruzione di meshes e lightmap texture
  • Sistemati i problemi di intelligenza artificiale dei personaggi

Insomma, è chiaro che Virtuos abbia lavorato veramente tanto per rimettere a posto The Outer Worlds sotto molti aspetti tecnici per quanto riguarda la versione Nintendo Switch e i risultati risultano nettamente visibili. Nel frattempo, il gioco si è espanso con il DLC Pericolo su Gorgone, mentre si comincia a pensare che un seguito sia già in sviluppo.

The Outer Worlds Switch Update 12 2060X1201