World of Warcraft Classic, Blizzard soddisfatta dei risultati della beta 17

Blizzard è rimasta colpita dall'afflusso di pubblico che ha caratterizzato la beta di World of Warcraft Classic. Ecco perché i piani per il rilascio dei contenuti sono stati modificati.

NOTIZIA di Davide Spotti —   31/07/2019

Blizzard è molto soddisfatta dei risultati ottenuti dalla beta di World of Warcraft Classic. Nel corso di un'intervista rilasciata alla divisione inglese di Eurogamer, il Lead Software Engineer Brian Birmingham ha affermato che gli sviluppatori sono rimasti positivamente colpiti dalla quantità di persone che si sono interessate al gioco.

"Una cosa che ho notato è quanto le persone si siano appassionate alla beta", dice Birmingham. "Siamo rimasti davvero elettrizzati e colpiti dalla quantità di utenti che desideravano giocare, notte dopo notte, nonostante sappiano che questi personaggi saranno azzerati prima del lancio della versione definitiva".

Successivamente lo sviluppatore ha aggiunto che i piani per il rilascio dei contenuti hanno subito delle variazioni. "La prima fase prevede il lancio di WoW Classic e la pubblicazione di Ragnaros e Onyxia. Nella fase due sbloccheremo Dire Maul e il sistema PvP Honour; sarete in grado di uccidere persone nel mondo di gioco durante la fase 1, ma non ci sarà un sistema Honour a tenerne traccia".

"La terza fase riguarderà i primi due campi di battaglia, Alterac Valley e Warsong Gulch, insieme a Blackwing Lair. Nella quarta fase rilasceremo il bacino di Arathi insieme a Zul'Gurub e ai draghi verdi. La fase cinque prevede Ahn'Qiraj e infine ci sarà la fase sei con Naxxramas", ha proseguito. "In parte abbiamo deciso di cambiare a causa dei tanti feedback dalla community che consideravano troppo poche quattro fasi."

La versione finale di WoW Classic debutterà il prossimo 27 agosto e sarà compresa nell'abbonamento standard di World of Warcraft.