Zelda: Breath of the Wild 2, Eiji Aonuma spiega com'è nata l'idea del sequel 122

Eiji Aonuma ha rivelato in un'intervista com'è nata l'idea di realizzare The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   19/06/2019

Zelda: Breath of the Wild 2 è stato senz'altro la grande sorpresa del Nintendo Direct all'E3 2019, visto che in pochi si aspettavano l'annuncio di un sequel per lo straordinario action adventure uscito nel 2017.

Ebbene, Eiji Aonuma ha rivelato in un'intervista il perché di tale scelta, legata al supporto post-lancio del primo capitolo: "Quando abbiamo pubblicato il DLC di The Legend of Zelda: Breath of the Wild ci siamo resi conto che si trattava di un'ottima maniera per aggiungere nuovi elementi a quello stesso mondo."

"Quando tuttavia abbiamo capito di voler introdurre cambiamenti più sostanziali, la strada dei DLC non era più sufficiente: è per questo che è stata presa in considerazione l'idea di realizzare un vero e proprio sequel."

"Inizialmente stavamo ragionando semplicemente su nuove idee per i DLC, ma quando sono diventate troppe ce ne siamo resi conto e abbiamo capito che era necessario realizzare un nuovo gioco da zero."

In digital delivery su Nintendo eShop