Escape from Tarkov: consigli per iniziare 12

Ecco alcuni consigli per iniziare al meglio le vostre partite su Escape from Tarkov, atteso fps dalla forte componente simulativa.

SOLUZIONE di Mattia Pescitelli   —   20/01/2020

Indice

Escape from Tarkov è senz'altro una delle esperienze in prima persona più totalizzanti e allo stesso tempo punitive degli ultimi anni. Il gioco richiede una forte dedizione, "costringendovi" a entrare spesso in partita per non perdere la mano con le complesse dinamiche di gameplay e shooting. L'impronta realistica e simulativa, infatti, vi rende una preda estremamente succulenta per i fedeli giocatori che passano le loro giornate ad affinare le proprie tecniche di combattimento nel gioco sviluppato da Battlestate Games. Non vi demoralizzate se, entrati nella vostra prima partita, una pallottola vi colpirà istantaneamente in testa, facendovi perdere tutto l'equipaggiamento che non avete avuto modo di utilizzare. Vi capiterà molto spesso, e sottolineiamo "molto". Però, arriverà il momento in cui la pallottola colpirà la testa del vostro avversario, mentre dalla bocca della vostra arma da fuoco uscirà una flebile striscia di fumo. Poi molto probabilmente verrete colpiti subito dopo da una granata vagante, ma non si può pretendere il successo senza prima patire un po' (anzi, un bel po') di dolore.
Tuttavia, possiamo "oliare" leggermente gli ingranaggi della ripida progressione di Escape from Tarkov, fornendovi delle piccole e semplici indicazioni che forse già conoscete, utilizzate e, magari, avete prontamente sostituito. Quindi, ecco a voi, nuovi giocatori, una guida con alcuni consigli per iniziare Escape from Tarkov.

Escape from Tarkov: consigli per iniziare

Prima di iniziare

Escape from Tarkov non è uno di quei giochi che ci istruisce sul suo funzionamento sin dalla prima partita, facendoci ingoiare a forza centinaia di informazioni sul gameplay che, con tutta probabilità, ci scorderemmo in men che non si dica. Tutt'altro. Il gioco fa l'esatto opposto e non aiuta il giocatore in alcun modo. Sta a quest'ultimo scoprire ogni singolo tasto, meccanica e funzione presente nel gioco.
Per questo, la prima cosa da fare appena si avvia il titolo è, senza ombra di dubbio, andare a controllare i comandi di gioco. Scoprirete con (forse ormai attenuata) sorpresa l'estrema complessità del sistema di movimento, shooting e interazione del gioco. Vediamo nel dettaglio alcuni comandi "peculiari" che faticherete a trovare in altri giochi.

Escape from Tarkov: consigli per iniziare

L'arte del movimento

Prima di tutto scoprirete, attraverso il menù dei comandi, diversi modi di far muovere il vostro personaggio all'interno del mondo di gioco. Oltre ai tradizionali W, A, S, D, che vi permettono di spostarvi sul campo di battaglia, sono presenti anche diverse combinazioni di tasti utili per inclinarvi lateralmente con moderazione (LAlt+A/D) oppure di scatto (Q/E). Nel primo caso sarete voi a scegliere quanto inclinare l'avatar, a seconda di quanto terrete premuta la combinazione di tasti. Potrete anche scegliere di accovacciarvi con la C oppure, tenendola premuta, scorrere la rotella del mouse per aggiustare a vostro piacimento l'altezza della vostra postura. Infine, con X, potrete sdraiarvi a terra.
Non solo. È possibile anche aumentare o diminuire la velocità della vostra camminata scorrendo esclusivamente la rotellina del mouse, oltre a poter ovviamente correre con il tasto LShift. Insomma, la varietà è tanta e sta a voi sperimentare i modi migliori per muovervi sui campi di battaglia di Tarkov. Ovviamente, è possibile riassegnare i comandi in base alle proprie preferenze o esigenze.

Escape from Tarkov: consigli per iniziare

L’inventario è il fulcro del vostro successo

Dopo aver controllato i comandi penserete di poter entrare in partita. Beh, acquietate i volenterosi animi. Prima c'è ancora qualche passaggio da compiere. Innanzitutto, dovete gestire il vostro inventario. Non vorrete di certo andare contro il nemico armati solo dei pugni e dei vostri buoni propositi.
Per modificare il vostro equipaggiamento, andate nella sezione Personaggio ("Character") nel menù principale. Qui dovrebbe aprirsi in automatico la pagina del vostro inventario. Alla sinistra potete vedere gli slot dove posizionare gli oggetti con i quali volete entrare in partita, mentre sulla destra trovate tutto ciò che possedete e che si trova nel vostro "armadietto privato".
Partiamo da una premessa: occupate solo gli slot estremamente necessari. Questo perché, durante le varie partite, il vostro compito è quello di raccogliere loot e portarlo al punto di estrazione per recuperarlo definitivamente e poterlo utilizzare in futuro. Se vi siete portati appresso dieci medikit, venti bende e quattro bottiglie d'acqua, vi tornerà difficile raccogliere più di una scatoletta di tonno del discount e un paio di occhiali da sole (anche quelli, molto probabilmente, provenienti dallo stesso discount).
Il nostro consiglio è, quindi, quello di riempire solo gli slot delle armi, equipaggiare un giubbotto tattico dove inserire solo ed esclusivamente i caricatori (ovviamente delle armi che avete portato con voi) e una, massimo due granate, e, infine, uno zaino, da riempire esclusivamente con una bottiglia d'acqua, uno "pezzo" per ogni strumento medico tra quelli disponibili (medikit, benda ecc.).
Non portate troppi oggetti con voi, perché molto probabilmente li perderete. Conviene viaggiare leggeri e lasciare spazio per ciò che arrafferete sul campo di battaglia.

Escape from Tarkov: consigli per iniziare

Si entra in partita… più o meno

Prima di provare una vera partita online contro altri giocatori, vi consigliamo di allenarvi nella modalità offline con o senza bot, dove, se morirete, non perderete il vostro equipaggiamento (e, ovviamente, non recupererete nulla di ciò che troverete durante la partita). Questo è un ottimo modo per avvicinarsi al mondo di Tarkov e comprenderne le caratteristiche portanti.
Per accedere alla modalità offline, iniziate una normale partita cliccando su "Escape from Tarkov", selezionate la mappa che preferite e spuntate la casella per giocare offline che apparirà in una delle schermate successive. Ora avrete anche la possibilità di scegliere fra diversi fattori, come il tempo randomico o la difficoltà dell'IA. Vi consigliamo di partire dal "basso", ma se vi sentite fortunati o particolarmente sicuri delle vostre capacità potete anche alzare subito il livello dei vostri avversari computerizzati. Una volta che avrete preso mano con il combat system, sarà per voi finalmente arrivato il momento di buttarsi nella mischia di Escape from Tarkov.

Escape from Tarkov: consigli per iniziare

La tartaruga l'ha vinta sulla lepre

Una volta iniziata la prima partita online, vi ritroverete in gioco con molti avversari estremamente più capaci di voi (oppure al vostro stesso livello, a seconda della fortuna). Inizialmente la velocità con la quale morirete vi porterà vicino all'esaurimento, ma ci sono alcune tattiche che potrebbero tornarvi utili.
Prima di tutto, evitate di andare alla carica. Non è la guerra del '15-'18 e non state andando verso morte certa al grido di "Savoia!". Rimanete abbassati il più possibile. Se vi trovate in luoghi stretti e chiusi, puntate spesso con la vostra arma (dato che manca il puntatore virtuale, oltre all'intero HUD, ma ci arriveremo tra poco). Avanzate lentamente per evitare di fare rumore. Guardate dietro ogni angolo, come se dovesse esserci un nemico pronto a spararvi oltre ognuno di essi, neanche fosse un focolare di commando.
Insomma, fate ciò che fareste in ogni sparatutto tattico che si rispetti, ma con più cautela e attenzione. Giocando sulla difensiva avrete maggiori chance di successo o, per lo meno, sopravvivrete più a lungo.

Escape from Tarkov: consigli per iniziare

La strategia della tensione

Prima abbiamo accennato a una totale assenza dell'HUD. Questo rende l'esperienza, oltre che più immersiva ed emozionante, anche estremamente più complessa. Non verrà indicato su schermo il numero di proiettili nel caricatore, quindi ogni volta dovrete controllare personalmente, estraendolo con la combinazione T+LAlt.
Se avete imparato a "muovervi" bene (o avete incontrato un giocatore spaesato quanto voi, oppure avete solo avuto una fortuna sfacciata), potreste avere avuto successo contro un nemico, piazzandogli in corpo qualche proiettile ben assestato. Una volta eliminata la minaccia, guardatevi sempre intorno per evitare di essere colti di sorpresa da uno "sciacallo" in attesa di rubarvi il bottino. Fatto ciò, avvicinatevi al corpo esanime dell'avversario e sdraiatevi al suolo con X. Sarà più difficile per i nemici identificarvi. Passate velocemente gli oggetti di valore del nemico nel vostro inventario e andatevene dall'area. I colpi potrebbero aver allertato altri giocatori più "aggressivi" di voi, assetati di sangue e loot, impavidi dinanzi alla sconfitta, con il kalašnikov tra le mani e il coltello tra i denti.
Altro consiglio che possiamo darvi è quello di esplorare la mappa senza dare troppo nell'occhio. Lasciate che gli avversari si massacrino tra loro, per poi uscire allo scoperto nelle fasi finali, quando il pericolo sarà minore grazie alla scrematura iniziale. Attenzione, però, perché chi è rimasto è senz'altro l'élite del gioco, quella che vi individuerà da chilometri di distanza, riuscendo a piazzarvi una pallottola tra gli occhi con la stessa facilità con la quale raccoglierà i vostri averi. Quindi sta a voi decidere quanto esporvi, quanto rischiare, quanto "mettervi in gioco", a seconda della vostra bravura, efficacia, preparazione e chi più ne ha ne metta.

Escape from Tarkov: consigli per iniziare

Se verrete colpiti durante le vostre scorribande e, per grazia ricevuta, sopravvivrete all'incursione nemica, trovate subito un posto sicuro e curatevi. Per fare ciò, aprite l'inventario con Tab e andate nella sezione Salute ("Health"). Studiate la situazione del vostro organismo il più in fretta possibile e curate le parti lesionate, trascinando con il mouse l'apposito oggetto sulla ferita da curare e tenendolo sopra di essa per qualche secondo. Se tutto va bene, dovrebbe rigenerarsi parte o tutta l'energia di quella particolare zona corporea. Altrimenti, cliccate sul medikit e lasciate che curi in automatico le parti più ferite del corpo.
Piccola dritta: quando vi trovate in luoghi particolarmente bui, accendete la torcia (se ne avete una) con T. Questa, oltre a illuminare, accecherà anche gli altri giocatori, che avranno molta più difficoltà nel mirare e, di conseguenza, nel colpirvi. Ovviamente, se da una parte può aiutare, dall'altra può nuocere, dato che sarete individuabili molto più facilmente. Quindi, spegnete sempre la torcia nei pressi di svolte o angoli, così da evitare di essere avvistati da qualche vagabondo che, altrimenti, non vi avrebbe notato.
Quando vi sentirete soddisfatti (oppure quando l'orologio vi obbligherà a esserlo) dirigetevi verso il punto di estrazione più vicino. Una volta nella zona non è, però, il caso di mettersi comodi. Dovete rimanere in allerta fino a che non vedrete comparire la schermata dei risultati della partita. Potrebbe capitare in ogni momento, infatti, che un avversario vi noti, finendovi proprio sullo scadere del tempo e facendovi perdere tutto ciò che avevate con voi (e anche qualcosa di più, ma solo fuori dal gioco, accompagnata da alcune colorite imprecazioni).
Se siete sopravvissuti, complimenti. Non capiterà più per svariate partite. Ma anche questo, dopotutto, significa giocare.