Xbox Series X: quello che (non) sappiamo su giochi, data d'uscita e prezzo

Di Xbox Series X conosciamo già molto: tuttavia ci sono ancora alcune cose che non sappiamo, come data di uscita, giochi e prezzo della next-gen Microsoft.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   01/07/2020
172

Xbox Series X è stata protagonista di questo inizio 2020 un po' atipico, dove abbiamo avuto tante, tantissime informazioni sulla next-gen. La nuova console Microsoft, in particolare, si è messa a nudo e ci ha rivelato molte delle sue caratteristiche. Tuttavia ci sono ancora alcune cose che non sappiamo e in questo video vogliamo parlarne insieme a voi, facendo il punto di rumor e aspettative per quanto riguarda aspetti come data di uscita, giochi e prezzo della nuova Xbox Series X. Anche in vista dell'Xbox 20/20 previsto a luglio, che dovrebbe rivelare i giochi first-party. Ecco perché Microsoft si sta preparando a presentare la line-up degli Xbox Game Studios con tanta cura, e ancora non ha annunciato la data dell'evento. Sappiamo comunque che ci saranno alcuni ospiti illustri, inclusi Halo Infinite e Senua's Saga: Hellblade 2, e si vocifera persino che potrebbe essere l'occasione giusta per presentare la versione economica della next-gen, la tanto vociferata Xbox Series S "Lockhart". Ma su questo le voci sono contrastanti e c'è chi giura che non la vedremo prima di agosto. Ciò che è certo è che, dopo il silenzio quasi assordante di giugno, i fan della casa di Redmond si aspettano grandi cose, e noi con loro. In attesa di saperne di più, è quindi il momento ideale per fare il punto della situazione e ricapitolare tutto quello che sappiamo di Xbox Series X.

Nei prossimi giorni, poi, parleremo ancora delle console di prossima generazione, quindi non dimenticate di iscrivervi al canale e di cliccare sulla campanellina delle notifiche. È un ottimo modo per aiutarci a crescere qui su YouTube e soprattutto vi permette di rimanere aggiornati sul mondo dei videogiochi con video sempre diversi.

Ma torniamo all'argomento del video, ovvero la nuova Xbox. Conosciamo l'estetica, il controller e le specifiche tecniche. Ci mancano tuttavia ancora alcune informazioni essenziali.

Le specifiche tecniche di Xbox Series X

Le specifiche tecniche di Xbox Series X sono note da tempo e le ha rivelate a in via ufficiale Microsoft stessa: il cuore della console è il SoC custom AMD a 7nm Enanced, un System on chip di soli 360 mm quadrati che ospita una CPU Zen 2 da 8 core a 3.8GHz e una GPU RDNA 2 da 12 TFLOPS con 52 Compute Unit. Abbiamo poi 16 GB di memoria GDDR6, mentre la memoria interna è gestita da un SSD NVME da 1TB che garantisce una velocità di 2.4GB/s per i dati grezzi, ma che può raddoppiarla fino a 4.8GB/s quando si ha a che fare con la compressione custom di Xbox. L'archiviazione può essere integrata con una scheda di espansione aggiuntiva sempre da 1TB e realizzata in collaborazione con Seagate, oppure attaverso il supporto ad HDD esterni tramite la porta USB 3.2. Il disco ottico, infine, supporta i Blu-Ray 4K Ultra HD.

Tutto questo dovrebbe garantire una potenza 4 volte superiore a quella di Xbox One X e permetterà di puntare ai 4K a 60 fotogrammi al secondo nei giochi classici e fino a 120fps in quelli più competitivi.

Xbox Series X

Anche il design l'abbiamo visto mesi fa: Xbox Series X è un parallelepipedo alto 301 mm, con base quadrata il cui lato misura 151mm e un peso di 4,45 Kg. Per un confronto diretto, le misure di Xbox One X sono 300 x 240 x 60 mm, con un peso di 3 chili e sette. La console potrà essere tenuta sia in verticale, sia in orizzontale, e oltre all'ingresso USB visibile sul frontale, nella parte posteriore trovano spazio un'uscita HDMI 2.1, altre due prese USB 3.2, la porta di rete, uno slot per la memoria aggiuntiva e, ovviamente, l'ingresso per il cavo di alimentazione. Purtroppo manca invece la vociferata porta per l'audio digitale, che quindi sarà gestito solo tramite HDMI.

Xboxseriesx Tech Ports Mkt 1X1 Rgb

Il nuovo controller Xbox Series X è un'evoluzione leggermente più piccola del controller Xbox One, con le differenze principali legate a un d-pad ridisegnato, alla presenza del tasto share e a un nuovo modulo wireless, che dovrebbe garantire un input lag praticamente prossimo allo zero.

Xbox2020 Cntlr Tiltedports Mkt 16X9 Rgb

Series X supporta il ray tracing tramite accelerazione hardware, per garantire maggiore realismo alle immagini tramite un gestione molto accurata dei raggi luminosi. La velocità dell'SSD, oltre a permettere una riduzione drastica dei tempi di caricamento, ha dato il là anche al potenziamento della funzione Quick Resume, che consente di passare da un gioco all'altro con un paio di click e pochi secondi di una schermata di caricamento: rispetto al passato ora si possono sospendere 4-5 giochi in contemporanea, anziché uno solo.

Garantito anche il supporto alla retrocompatibilità con i titoli delle passate generazioni. Microsoft ha già confermato che tutto quello che gira su Xbox One girerà anche su Series X, inclusi i giochi per 360 e della prima Xbox già compatibili. Il tutto sarà gestito a livello hardware, garantendo un'immagine più pulita, un framerate più solido e tempi di caricamento più rapidi. Alcuni giochi selezionati avranno anche texture migliorate e una risoluzione più elevata, mentre attraverso un processo di machine learning potremo avere l'HDR anche in quei giochi che non erano stati pensati per supportarlo. In più, Microsoft continuerà a puntare forte sul Game Pass, per diventare una sorta di Netflix dei videogiochi, e su Project XCloud, con Xbox Series X che lo potenzierà nel 2021 con il nuovo hardware nei server.

Il prezzo di Xbox Series X

Ancora da rivelare, invece, il prezzo. Xbox Series X è una macchina dalle caratteristiche eccellenti, che sembra capace di portare a un passo avanti davvero significativo il gioco su console. CPU e GPU di ultima generazione, dischi solidi custom, tecnologia proprietaria per la compressione dei dati. Quale sarà il costo di tutto questo? In tanti puntano sui 500$ americani, che dalle nostre parti potrebbero tradursi in qualcosa di poco superiore ai 500 euro. Series X sarà però una console premium, alla quale dovrebbero affiancarsi uno o meno modelli meno potenti e, ovviamente, meno costosi. Parliamo, per capirci, della vociferata Xbox Lockhart che tanto sta facendo parlare di sé in questi giorni. Se tutto ciò dovesse essere confermato non sarebbe quindi impossibile immaginare un prezzo di lancio anche superiore ai 500 dollari. Staremo a vedere.

Xbox Series X 2

La data di uscita di Xbox Series X

Un altro dettaglio di cui sappiamo tutto e niente è la data di uscita. O meglio, per qualche ora abbiamo pensato di conoscerla perfettamente, ma poi tutto è stato smentito. L'indicazione ufficiale rimane ad oggi un generico holiday 2020. Una finestra temporale non troppo vasta, che va dal giorno del ringraziamento, che quest'anno cade il 26 novembre, fino alla fine dell'anno. Ed è proprio il giorno del Ringraziamento che per qualche ora è stato indicato come la data di uscita precisa sul sito ufficiale Xbox di alcune regioni, almeno finché Larry Hryb, aka Major Nelson, non ha minimizzato la cosa derubricando l'indicazione a un semplice errore. Anche per la data, insomma, dovremo aspettare ancora un po'.

Xboxseriesx Tech Explode Mkt 16X9 Rgb

I giochi di Xbox Series X

Non abbiamo idea nemmeno di quali saranno i giochi di lancio di Xbox Series X. O meglio, quali saranno i giochi esclusivamente next-gen. Sappiamo infatti che Series X sarà retrocompatibile con tutti i titoli che oggi possono girare su Xbox One. Quindi parliamo di un'ampia libreria di vecchi giochi della prima Xbox e di 360, più tutto quello che è uscito ed uscirà nei prossimi mesi su One. Tra i titoli third-party sappiamo che ci sarà una versione Series X di Cyberpunk 2077, con upgrade gratis dalla versione Xbox One grazie al programma Smart Delivery, mentre Ubisoft ha confermato che Assassin's Creed Valhalla sarà ovviamente della partita. Ci sarà poi Bungie con il suo Destiny 2; il nuovo racing targato Codemasters DiRt 5; EA Sports con Madden NFL e FIFA 21; IO Interactive con la terza e ultima stagione di Hitman; i Marvel's Avengers di Square Enix; l'atteso gioco di ruolo Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 e il primo capitolo del nuovo corso della serie SEGA incentrata sulla mafia giapponese, ovvero Yakuza: Like A Dragon.

Yakuza Like A Dragon 21

Durante l'evento di maggio abbiamo poi visto altri titoli interessanti, come lo sparatutto in prima persona Bright Memory: Infinite; Call of the Sea, un'avventura dalle tinte sgargianti ambientata nel Sud Pacifico degli anni '30; l'action spaziale sviluppato da Deep Silver, Chorus; Scarlet Nexus, nuovo action prodotto da Bandai Namco, che sembra seguire stilisticamente le orme di Code Vein pur discostandosi molto nell'ambientazione; l'avventura horror in prima persona Scorn; Second Extinction, FPS cooperativo a 3 giocatori dove ogni membro del team collaborerà ai fini della sopravvivenza della squadra massacrando orde di dinosauri mutati; The Ascent, action RPG isometrico ambientato in un universo cyberpunk; e il thriller psicologico The Medium, che è ambientato tra il piano reale e una dimensione astrale infernale e che ricorda tantissimo Silent Hill.

The Medium

Gli Xbox Game Studios saranno invece protagonisti proprio dell'evento di luglio. Ben 15 team che stanno lavorando da tempo sulla console, e che non si limiteranno a portarci Halo Infinite e Senua's Saga: Hellblade 2. Turn 10, per esempio, sta lavorando a Forza Motorsport 8 puntanto ai 4K e i 120 fps, ma c'è grandissima curiosità sul misterioso Everwild di Rare e sui progetti che presenteranno tutti i diversi team interni. Ci sarà poi davvero un nuovo Fable? E a cosa stanno lavorando Obsidian, Compulsion e tutti gli altri?

Halo Infinite 11

L'ultimo elemento che non conosciamo è meno importante, ma è sicuramente curioso e rientra in quello che è il vero lato nerd di tutti noi. Vi siete chiesti, infatti, come saranno le scatole dei giochi? Sì, perché può sembrare una cosa da poco, ma per chi colleziona ancora i giochi in versione fisica è un dettaglio fondamentale: il packaging manterrà il classico colore verde? E quali dimensioni avranno? Potrò metterli in libreria insieme ai giochi One oppure dovrò rivedere tutta la disposizione delle mensole? Domande di una certa importanza, alle quali ci aspettiamo che Phil Spencer dia presto una risposta.

E voi, invece? Quali sono i vostri dubbi più grandi sulla nuova Xbox? Fatecelo sapere nei commenti qua sotto e se il video vi è piaciuto iscrivetevi al canale e lasciate un bel mi piace per sostenere il nostro lavoro.