Cyberpunk 2077, patch 1.2 rimandata: CD Projekt RED accusa l'attacco hacker

Cyberpunk 2077 non riceverà in tempo per febbraio la patch 1.2, che è stata rimandata alla seconda metà di marzo a causa delle sue dimensioni e dell'attacco hacker.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   24/02/2021
136

Cyberpunk 2077 non otterrà la patch 1.2 in tempo per febbraio come era stato originariamente programmato da CD Projekt RED, con il team che annuncia in queste ore il posticipo dell'aggiornamento citando le dimensioni della patch e anche l'attacco hacker subito dalla compagnia come cause di questo ritardo, che sposterà il tutto alla seconda metà di marzo.

Confermando quanto era emerso nella voce di corridoio che abbiamo riportato nei giorni scorsi da parte di uno sviluppatore rimasto anonimo, CD Projekt RED non è riuscita a rispettare l'appuntamento con la patch 1.2 per febbraio com'era stato stabilito nella roadmap originaria, anche a causa degli eventi che hanno colpito il team polacco di recente.

Tuttavia, di mezzo ci sono anche le grandi dimensioni dell'aggiornamento in questione, destinato a superare tutti gli altri usciti in precedenza per Cyberpunk 2077: "Il nostro obiettivo per la patch 1.2 va oltre quelli di tutti gli altri update precedenti", ha affermato CD Projekt RED sull'aggiornamento in questione, "Stiamo lavorando su numerosi miglioramenti alla qualità del gioco e aggiustamenti e abbiamo ancora del lavoro da fare per assicurarci di raggiungere l'obiettivo. Considerando questo, stiamo ora puntando a un rilascio per la seconda metà di marzo".

La patch 1.2 di Cyberpunk 2077 arriverà dunque nella seconda metà di marzo, altra informazione che sembra ricalcare quanto avevamo riportato in precedenza come rumor. Ad aggravare la situazione sembra essere intervenuto anche l'attacco hacker subito dai server della compagnia: "Sebbene abbiamo cercato di distribuire la patch 1.2 per Cyberpunk 2077 nel periodo di tempo che avevamo stabilito, il recente attacco hacker all'infrastruttura IT dello studio e le grandi dimensioni dell'aggiornamento l'hanno reso sfortunatamente impossibile, avremo bisogno di più tempo".

Continuano dunque i problemi per Cyberpunk 2077 e si prolungano anche attraverso il lungo processo di recupero che CD Projekt RED ha progettato per rimettere in piedi il gioco dopo il suo lancio alquanto disastrato. Restiamo in attesa di ulteriori informazioni, a questo punto.