Cyberpunk 2077, diversi utenti chiedono il rimborso dopo averlo completato

Ci sono diversi utenti che chiedono il rimborso di Cyberpunk 2077 in versione PS4 o Xbox One dopo averlo completato, non essendoci chiare indicazioni in tal senso.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   27/12/2020
320

Diversi utenti hanno chiesto il rimborso di Cyberpunk 2077 dopo averlo completato su PS4 e Xbox One, approfittando del fatto che non ci sono apparentemente vincoli temporali per accedere a tale offerta.

Se infatti di norma le piattaforme che offrono la possibilità di essere rimborsati lo fanno unicamente laddove il tempo di gioco sia inferiore a un paio di ore, in questo caso alcuni retailer hanno bollato Cyberpunk 2077 come difettoso, rinunciando a eventuali verifiche.

Sappiamo che CD Projekt RED ha fissato un limite temporale per i rimborsi al 21 dicembre, anche in quel caso valido per tutti gli acquisti indipendentemente dal fatto che il gioco sia stato completato o meno.

Diverso è il discorso per Sony, Microsoft e alcuni rivenditori come i punti vendita americani di GameStop, che applicano delle politiche più elastiche considerando anche la possibilità che il gioco sia stato acquistato come regalo di Natale.

Quelli che trovate in calce sono alcuni dei tweet che fanno riferimento alla questione, non gli unici né sicuramente gli ultimi.

Per quanto la situazione di Cyberpunk 2077 sia spinosa, è pacifico che chi l'ha completato chiudendo un occhio su bug e performance non dovrebbe poter accedere a un rimborso. Oppure no?