Cyberpunk 2077 e i videogiocatori che fanno polemica sul nulla 139

Il fatto che l'editor dei personaggi di Cyberpunk 2077 non permetterà di scegliere il sesso non significa che non se ne potrà creare uno sessualmente ben definito.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   28/08/2019

I videogiocatori fanno polemica su tutto ormai, nella maggior parte dei casi a causa di fraintendimenti belli e buoni. L'ultimo oggetto di attacchi è nientemeno che Cyberpunk 2077, reo di non permettere di scegliere il sesso nell'editor dei personaggi.

Il concept senior artist Marthe Jonkers ha spiegato bene il perché di questa scelta: "Rispetto all'ultima demo, il nostro menù per la creazione del personaggio offre ora molte più opzioni. Ad esempio, non si sceglie più il proprio genere d'appartenenza. Non si decide di essere un personaggio femminile o maschile, ma adesso è prevista la selezione di un tipo di corporatura. Questo perché vogliamo che vi sentiate liberi di creare qualunque personaggio vogliate. Si avrà l'opportunità di decidere il tipo di corpo e sono previste due voci, una maschile e una femminile. Si potranno creare degli abbinamenti e collegare queste caratteristiche a proprio piacimento."

Apriti cielo. CD Projekt Red è improvvisamente impazzita ed è stata colonizzata dai Social Justice Warriors? Il politically correct sta per uccidere il gioco? Mano al moschetto e andiamo a conquistare la Polonia per ripristinare l'ordine. Il problema è che in questo caso la polemica è quantomai stupida, perché il sistema non impedirà di crearsi il personaggio desiderato, sia esso un virilissimo maschio bianco ed eterosessuale o sia essa una donna nera e gay.

Il fatto che non ci sia scritto 'Maschio' o 'Femmina' è davvero un dettaglio, oltretutto ininfluente in termini di meccaniche di gioco, visto che la sessualità dei personaggi si potrà decidere direttamente giocando, ossia scegliendo quali relazioni intraprendere e quali no. Sinceramente è difficile capire dove ci sia da questionare, visto che ognuno avrà ciò che vuole e in questo caso non c'è alcuna censura, nessun obbligo, ed è da sempre risaputo che il personaggio principale sarebbe stato personalizzabile. Oltretutto avere personaggi vaghi dal punto di vista degli orientamenti sessuali è perfettamente in linea con uno scenario come quello descritto da Cyberpunk 2020, quindi davvero, di che cosa stiamo parlando? Cyberpunk 2077 sarebbe stato un gioco migliore con le targhette 'maschio' e 'femmina' selezionabili?

Jonkers: "Vogliamo semplicemente migliorare, creare un ottimo gioco in cui tutti quanti possano sentirsi a loro agio. Ma allo stesso tempo si affronteranno problemi difficili. Dopotutto è un mondo cyberpunk." Non crediamo che ci sia bisogno di aggiungere altro.