Death Stranding, miglior lancio giapponese di questa generazione per una nuova IP 87

I dati di vendita iniziali di Death Stranding rendono il gioco di Hideo Kojima il miglior lancio giapponese di questa generazione, se consideriamo le nuove proprietà intellettuali.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   13/11/2019

Death Stranding è stato protagonista del miglior lancio giapponese di questa generazione, se consideriamo le nuove proprietà intellettuali.

Il dato, che fa riferimento al solo mercato retail, vede Death Stranding primeggiare con 185.909 copie, che gli hanno valso il debutto in prima posizione nelle classifiche nipponiche.

Il gioco di Hideo Kojima si pone dunque davanti a Judgment (153.577 copie), Sekiro: Shadows Die Twice (150.721 copie) e l'ormai classico Bloodborne (150.245 copie).

Ora bisognerà capire come procederanno le vendite dopo il day one, tanto in Giappone quanto in Europa e negli USA, dove si registrava qualche preoccupazione che tuttavia potrebbe rientrare a fronte di una rapida ripresa.