Death Stranding non è uno stealth: Hideo Kojima sul genere del gioco 89

Hideo Kojima precisa ancora una volta come Death Stranding non sia uno stealth game e non rientri nemmeno nelle categorie standard, configurandosi come uno Strand Game.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   01/06/2019

Tanto per dare un'idea della stranezza e della complessità della nuova creatura di Hideo Kojima, la pubblicazione dell'ampio trailer di Death Stranding non ha chiarito molto i dettagli sulla sua struttura di gioco, tanto che siamo costretti a riprendere i vari brandelli di informazione forniti dall'autore attraverso Twitter, come in questo messaggio in cui chiarisce che non si tratta di un gioco stealth.

Guardando alcune sezioni di gameplay presenti all'interno del nuovo trailer di Death Stranding appare in effetti chiara la struttura diversa rispetto a quella dei classici Metal Gear Solid, ma vista la stranezza generale è bene chiarire alcuni punti. "Death Stranding non è uno stealth game", ha affermato Kojima su Twitter, spiegando che si tratta di "un action game di nuova tipologia, basato sul concetto di connessione (strand)". Questa faccenda della connessione è presente fin dalla prima presentazione del gioco, quando Kojima parlava delle corde che tengono unite le persone come strumenti principali su cui fare leva nel gameplay.

Secondo l'autore si tratta dunque di una struttura di gioco nuova: "Io la chiamo Social Strand System, o semplicemente Strand Game", a chiarire come Death Stranding non rientri in effetti nelle categorie standard dei videogiochi, di fatto inventandone una nuova come lo Strand Game.