Elden Ring: Miyazaki è sicuro che uscirà in tempo, 30 ore per finirlo

In una intervista con Famitsu Miyazaki ha parlato nel dettaglio di Elden Ring, dicendosi sicuro che il gioco uscirà in tempo e ci vorranno 30 ore per finirlo.

NOTIZIA di Luca Forte —   14/06/2021
135

In una recente intervista con Famitsu, il director di Elden Ring Hidetaka Miyazaki ha parlato molto nel dettaglio del suo attesissimo gioco. Innanzitutto ha voluto rassicurare tutti: nonostante lo sviluppo misterioso e il lungo silenzio, è sicuro che il gioco uscirà in tempo e non subirà ritardi. Da quanto emerge, infatti, il gioco sembra in uno stato avanzato dello sviluppo, tanto che si sa già a grandi linee la sua longevità: ci vorranno circa 30 ore per finirlo.

In questa intervista il geniale director ha diffuso molti più dettagli di quelli che abbiamo raccolto nel nostro speciale di Elden Ring. Per esempio ha parlato della mappa, definendola la più grande di From Software, in grado di donare al giocatore più libertà che in passato. Ci saranno eventi opzionali e segreti da scoprire.

È quindi difficile quantificare la longevità di questa esperienza, perchè molto dipenderà dallo stile di gioco di ognuno. Per arrivare ai titoli di coda ci vorranno "30 ore circa, senza prendere troppe deviazioni". Bisognerà, poi, però rigiocare l'intera esperienza per vedere tutti i finali previsti, dato che si avranno finali multipli, che cambieranno, ovviamente, in base a quello che si è fatto durante la partita.

Nell'intervista Miyazaki ha anche parlato di alcuni dettagli del gameplay. Per esempio ha detto che tornerà la personalizzazione dei personaggi, oltre che il sistema della Battle Arts, anche se non saranno più legate alla singola arma, ma ci saranno oltre 100 tecniche differenti.

Un'altra novità del sistema di combattimento è legata agli Spiriti che possono essere equipaggiati. Ognuno di essi avrà una sorta di specializzazione (difesa, attacco, distrazione) e possono persino essere potenziati.

Molto interessante sarà la possibilità di giocare con gli amici o dare priorità ai loro messaggio e corpi rispetto a quelli di perfetti sconosciuti.

Cosa ve ne pare di tutte queste novità?