Epic Games ed Apple a processo per il ban di Fortnite, ma non prima di luglio 2021

Epic Games ed Apple andranno a processo, per decidere della sorte del ban di Fortnite Battaglia Reale su iOS: ma ci vorrà parecchio tempo.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   29/09/2020
75

Epic Games ed Apple non trovano un accordo, e la situazione legata al ban di Fortnite su iOS (inferto ormai già lo scorso agosto 2020) non è migliorata nel corso di settembre 2020. Dunque le società andranno a processo.

Questo, almeno, è quanto stabilito dalla giudice Yvonne Gonzalez Rogers: circa il ban di Fortnite su iOS si deciderà in tribunale, seguendo così l'iter del sistema giudiziario statunitense. E come ogni sistema giudiziario che si rispetti, tutto questo richiederà parecchio tempo: il processo non avrà inizio prima di luglio 2021. Un bel problema per i giocatori che attendevano speranzosi il ritorno di Fortnite Battaglia Reale su iPhone ed iPad; per ora, comunque, potete continuare a scaricarlo se lo avete già fatto almeno una volta in passato.

Brian Fung della CNN ha seguito l'udienza preliminare tra Epic Games ed Apple su Zoom: ha dichiarato che i toni di Yvonne Gonzalez Rogers sono stati molto duri nei confronti di Epic. La società non sarebbe stata onesta rilasciando l'aggiornamento di Fortnite con il doppio sistema di pagamento: in quel momento stava consapevolmente violando le regole dell'App Store. Tim Sweeney, dal canto suo, non ha ceduto: Epic Games ha ribattuto sostenendo che quella era l'unica strategia attuabile contro il monopolio di Apple.

Adesso Apple ed Epic Games dovranno chiedere di procedere, così da sottoporre l'intera vicenda al parere di una giuria. Come evolverà la situazione nei prossimi mesi? Vi terremo aggiornati. Intanto, giusto per confermare la linea dura di Apple, Fortnite Salva il Mondo ha abbandonato i sistemi macOS.