Final Fantasy 16 è un puro gioco d'azione, ma con modalità Storia per i meno esperti

Secondo un report, Final Fantasy 16 è stato definito come un puro gioco d'azione ma è pensato per essere approcciabile anche dagli inesperti.

NOTIZIA di Giorgio Melani   e Nicola Armondi   —   22/02/2021
385

Quando Square Enix ha mostrato per la prima volta al pubblico Final Fantasy 16, non ha mancato di svelare anche qualche rapida sezione di gameplay. Il pubblico ha quindi scoperto che il gioco proporrà un sistema di combattimento abbastanza dinamico. Quanto dinamico? Secondo nuove informazioni, parliamo di un puro gioco d'azione: se non siete veterani del genere, però, non preoccupatevi, Final Fantasy 16 è pensato anche per essere approcciabile dagli inesperti, in particolare con l'inserimento di una sorta di Modalità Storia che consentirà di concentrarsi più sugli aspetti narrativi.

Arriva in queste ore da Siliconera una ulteriore precisazione sulla questione di Final Fantasy 16, che si era un po' persa nella prima traduzione delle parole di Naoki Yoshida a Game Hack. In particolare, è emerso che la famosa opzione che dovrebbe andare incontro ai giocatori meno esperti, o comunque a coloro che sono meno a proprio agio con gioco action (quale Final Fantasy 16 pare sia diventato in maniera ufficiale), sarebbe una modalità che consente di concentrarsi sulla Storia del gioco.

Questo sistema dovrebbe rendere più semplici gli scontri, consentendo a chi vuole giocare Final Fantasy 16 soprattutto per seguirne la narrazione di poterlo fare senza subire troppo la frustrazione di un sistema di combattimento più impegnativo in termini di riflessi e velocità di esecuzione. Questa modalità rivolta alla storia avrà, a quanto pare, vari supporti alle azioni che non sono ancora stati specificati più precisamente ma dovrebbero consentire un approccio semplificato al combattimento.

Articolo originale

Il producer di Final Fantasy 16, Naoki Yoshida, ha parlato recentemente in un programma radiofonico e, secondo quanto riportato in un tweet dal senior editor di Nova Crystallis Tony Garsow, avrebbe confermato che il gioco è "orientato verso l'azione" ma il team si sta impegnando per supportare anche i giocatori che sono meno abili con il genere. In che modo? Purtroppo questo non è stato detto. È possibile che Final Fantasy 16 includa un livello di difficoltà più semplice, in modo simile a quanto proposto da Final Fantasy 7 Remake.

Nel caso di Final Fantasy 7 Remake, la soluzione era "semplice" visto che si tratta di un gioco d'azione con ATB (Active Time Battle), ovvero con la presenza di una barra che si carica e permette di attivare mosse più potenti. A Facile, il giocatore può lasciare i personaggi combattere automatica con le mosse base, attivando solo di tanto in tanto le mosse ATB. Final Fantasy 16 dovrebbe essere completamente in tempo reale, quindi difficilmente si potrà adottare una soluzione simile.

Probabilmente, Square Enix inserirà una modalità facile in senso classico per i giochi d'azione, con nemici più deboli e facili da sconfiggere. Yoshida ha inoltre confermato di star lavorando duramente sulla storia del gioco.

Per ora non sappiamo molto ma vi ricordiamo che, per quanto riguarda Final Fantasy 16, la mancanza di novità è proprio ciò che Square Enix vuole.