The Witcher 3 su Nintendo Switch, CD Project RED sulle differenze con le altre versioni 55

Gli sviluppatori di The Witcher 3 spiegano qualcosa delle differenze che caratterizzano la versione Nintendo Switch rispetto alle altre piattaforme.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   17/06/2019

CD Projekt RED e Saber Interactive hanno illustrato alcune differenze che caratterizzano la versione Nintendo Switch di The Witcher 3 rispetto alle altre piattaforme, relative soprattutto ad alcuni aspetti tecnici che comunque non influiscono sulla qualità generale del gioco, secondo gli sviluppatori.

Alvin Liu, coordinatore dell'area relativa all'interfaccia utente, ha riferito di essere molto soddisfatto dei risultati raggiunti da The Witcher 3 su Nintendo Switch. Sappiamo che ovviamente diversi dettagli sono stati adattati, come la risoluzione dinamica che va dai 720p con la console nel Dock ai 540p in versione portatile ma al di là di alcuni compromessi necessari per far andare il gioco su Nintendo Switch il risultato è comunque pienamente soddisfacente per gli autori. "È ancora una qualità di cui siamo orgogliosi, ma comprendiamo che abbiamo dovuto sottostare ad alcuni compromessi sul fronte dell'hardware, che si riflettono in performance e grafica".

Per la precisione, si parla di "un po' meno di fogliame e la distanza visiva è ridotta, ma ha ancora un aspetto straordinario", ha affermato Liu. D'altra parte, sul fronte dei contenuti si tratta invece dell'esperienza completa: "avrete di fronte il completo Witcher 3 con tutte le espansioni", ha affermato lo sviluppatore, spiegando peraltro che "i maggiori cambiamenti sono stati attuati sull'interfaccia utente e sul sistema di interazione", a quanto pare le variazioni che avranno maggiore impatto nell'utilizzo del gioco su Nintendo Switch rispetto alle altre versioni.