Twitch, bannati gli sviluppatori di Escape from Tarkov per aver simulato il suicidio in streaming 35

Per aver simulato il suicidio durante una trasmissione streaming, gli autori di Escape from Tarkov, Battlestate Games, sono stati bannati da Twitch.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   09/01/2020

Twitch non guarda in faccia a nessuno quando si tratta di seguire regolarmente e assegnare penalità, dunque non stupisce che gli sviluppatori di Escape from Tarkov siano stati bannati dalla piattaforma di streaming dopo una scenetta di gusto decisamente dubbio con una simulazione di suicidio.

L'account ufficiale di Battlestate Games, team autore di Escape from Tarkov, è stato dunque bannato da Twitch per aver violato le linee guida relative alla community, nel corso di una trasmissione in streaming dedicata algoso aggiornamento andato in scena alla fine del 2019.

Il 29 dicembre 2019, nel corso di uno streaming, un membro del team di sviluppo con addosso un passamontagna ha tirato fuori una realistica pistola, se l'è puntata alla tempia e ha fatto finta di spararsi, infrangendo in questo modo il regolamento per quanto riguarda il "comportamento auto-distruttivo" all'interno delle linee guida, che proibisce qualsiasi attività possa "mettere in pericolo la propria vita o arrecare danno, comprese le minacce di suicidio".

La scenetta (visibile a questo indirizzo su Dexerto) aveva un certo senso: lo sviluppatore in questione voleva esprimere la grande frustrazione causata dall'alto costo di un elemento cosmetico all'interno di Escape from Tarkov simulando il gesto del suicidio, ma l'utilizzo dell'arma realistica e la gestualità utilizzata hanno fatto emergere una scena che può effettivamente avere un forte impatto e sicuramente risulta inadatta al pubblico generico di Twitch.

Il ban ha al momento durata indefinita, dunque non sappiamo quando Battlestate potrà ripartire con gli streaming su Twitch proprio poco dopo aver raggiunto i 700.000 spettatori e con Escape from Tarkov che sta raccogliendo anche diversi consensi tra streamer e giocatori.