Cinque raccolte di classici che vorremmo giocare

Il grande successo dell'ultima raccolta celebrativa di Super Mario per Nintendo Switch ha riacceso la voglia di grandi classici. E voi, quali rivorreste giocare?

SPECIALE di Claudio Camboni —   25/09/2020
62

Tanti giocatori di vecchia data si sono dimostrati solleticati dall'idea di rigiocare grandi classici del passato, esattamente come sta avvenendo in questi giorni con l'ottima collection dedicata a Super Mario e al suo 35esimo compleanno. Molti capolavori del passato sono invecchiati in modo prematuro visto che la tecnologia legata al mondo dei videogiochi fa passi da gigante, rendendo di fatto obsolete molte creazioni apparentemente strabilianti fino a poco prima.

Ci sono però alcuni giochi e serie che non soffrono (o almeno lo fanno in modo molto contenuto) questo temuto effetto dell'invecchiamento tecnologico, supportati da un gameplay praticamente perfetto e idee rivoluzionarie per i loro tempi. Appaiono belli anche oggi semplicemente perché sono divertenti, e sempre lo saranno. I fan sono molto legati a serie storiche che hanno fatto da spartiacque tra un "prima" e un "dopo", legando le loro emozioni ai ricordi più dolci. Vista la difficoltà di reperire certi titoli (ma non solo, anche per ragioni strettamente tecniche, dato che sta diventando sempre più difficile trovare televisori dotati di presa Scart o videocomposito), sogniamo di poter rigiocare molti grandi classici del passato. Parliamo di cinque serie che vorremmo rivedere in una bella collection. Stretta la foglia, larga la via, dite le vostre che noi vi diamo la via!

The Legend of Zelda

I fan Nintendo si sono dimostrati molto recettivi alla riproposizione di grandi classici del passato. Questo ha ragioni abbastanza specifiche e decisamente comprensibili: in primis, i capolavori della casa di Kyoto risultano sempre divertenti e attuali anche dopo tanti anni dalla loro prima pubblicazione. Le scorse generazioni hanno saputo inoltre spremere gli hardware al limite, proponendo titoli di spessore tecnologico pazzesco, in particolar modo The Legend of Zelda che ha prodotto capitoli eccezionali sotto tutti i punti di vista. Il prossimo anno Nintendo festeggerà il 35esimo compleanno di Link e compagnia, e gli appassionati fremono per scoprire cosa ha in serbo "mamma Nintendo".

Ipotizziamo un'operazione commerciale che faccia leva sulla nostalgia ma che riesca ad accontentare anche il nuovo e giovane pubblico di Switch. Il capitolo Ocarina of Time, uscito su Nintendo 64 nel 1998, rappresenta la rinascita della serie esattamente come lo è stato Mario 64 e la sua "tridimensionalità", e per questo va assolutamente inserito in una ipotetica collection. Vorremmo anche Wind Waker, uscito nella generazione successiva. Stupendo capitolo, forse sottovalutato da molti: sarebbe bello rigiocarlo ancora una volta su Switch. Per concludere, ovviamente, da inserire per forza Skyward Sword per chiudere il cerchio di tutte le precedenti generazioni. Se poi ci vorreste fare veramente felici, un bel Majora's Mask come bonus. Chiediamo troppo?

Kirby

Tra due anni si festeggerà il trentennale di un altro personaggio iconico Nintendo. Una serie forse "minore" e che ha avuto meno fortuna commerciale, ma che tantissimi fan (noi compresi) adorano e seguono da una vita. Parliamo di quell'amorevole batuffolo rosa che risponde al nome di Kirby, come avevate potuto intuire. La storia stessa della grande N è costellata di videogiochi dedicati al supereroe "aspiratutto", non c'è praticamente generazione o console che non abbia visto degli ottimi capitoli di questo videogioco, a partire da quello pubblicato su NES chiamato semplicemente Kirby's Adventure.

Kirby, curiosamente, è uno di quei videogiochi ad aver avuto più spin-off e remake che veri e propri capitoli della serie principale. Su Nintendo Switch sarebbe bello poter godere di un collection che ripercorresse i momenti storici più significativi, partendo ovviamente dall'epoca Nintendo 64, quella che più ha segnato "la svolta" grazie alle nuove tecnologie e la grafica 3D. Inseriamo quindi "The Crystal Shards" come primo titolo pesante, esattamente come lo è stato Mario 64 nell'attuale collection. Kirby's Adventure Wii potrebbe essere il secondo titolo che rappresenti la generazione successiva, quella dei "telecomandi", facilmente replicabili con i Joy-Con di Switch. Mancano altri titoli della serie principale, inseriremmo uno spin-off che vide luce si WiiU, ovvero Kirby e il pennello arcobaleno, così da chiudere il cerchio delle precedenti "ere videoludiche".

Grand Theft Auto

Difficile pensare a serie storiche che non hanno ancora avuto una loro collection ufficiale, magari rimasterizzata in HD. La maggior parte dei capolavori del passato è stato riproposto nell'attuale generazione o quella precedente. Pensiamo alla Metal Gear Solid HD collection, o la Legacy Collection. Ma ci viene in mente anche Devil May Cry, Silent Hill o il favoloso Orange Box di Valve. Ci sono però titoli che, a parte alcuni cofanetti di raccolta, non sono mai usciti in una vera e propria collection che ne ripercorresse storia e capitoli principali. Uno di questi è sicuramente Grand Theft Auto, forse il gioco più popolare degli ultimi vent'anni.

Come primo titolo di una ipotetica collezione vorremmo rigiocare (ovviamente in HD e 16/9) al capitolo che più di tutti ha saputo "innestare la quinta", un gioco che ha rappresentato lo spartiacque della serie e dell'intero mondo dei giochi sandbox: GTA III. Di quest'ultimo esistono varie versioni migliorate rispetto alla prima, uscita su Playstation 2. Su Xbox e cellulare, infatti, texture e fluidità generale sono state migliorate e sono stati aggiustati anche molti bug e difetti. Un punto di partenza ideale per un capitolo da collection. Come secondo titolo vorremmo il "seminale" San Andreas, ancora oggi uno dei capitoli più amati dagli appassionati. Per finire, chiudendo il cerchio delle precedenti generazioni, Grand Theft Auto IV. Che in realtà era stato già riproposto con relative espansioni sull'attuale generazione di console.

The Elder Scrolls

Se esiste una serie che più di tutte meriterebbe una corposa collection che ne ripercorra storia e titoli seminali, quella è sicuramente The Elder Scrolls. Attraverso gli anni ha saputo stupire generazioni di videogiocatori, console dopo console, PC o dispositivi mobile. Il fatto che ogni suo gioco sia legato da un filo conduttore rafforza la voglia di rigiocare ai migliori del passato, magari con una grafica migliorata dalle attuali tecnologie. Il videogioco legato alla serie che più di tutti ha saputo rinnovarsi e reinventarsi è stato il terzo (il primo uscito anche su console) chiamato Morrowind. Quasi sperimentale, estremo, pazzesco, The Elder Scrolls III ha reimpostato i canoni della libertà all'interno di un videogioco, sapendo creare un ambiente ultra particolareggiato, una storia profonda e meticolosamente costruita e un gameplay avvincente. Nato su PC e uscito anche su Xbox (fatto che potremmo definire un "miracolo", col senno di poi), ha avuto due seguiti eccellenti su Xbox360 e Xbox One, i magnifici Oblivion e Skyrim. Sarebbe bello poterli giocare tutti insieme, uno dopo l'altro in un'unica collection che li raccolga e permetta anche alle nuove generazioni di poter godere appieno delle loro meraviglie.

LittleBigPlanet

Come accennato in precedenza, le serie storiche esclusive Sony hanno quasi tutte già goduto di una loro "collection", tranne, inaspettatamente, LittleBigPlanet. Quella che qualche anno fa sembrava potesse rappresentare -finalmente- una vera e propria mascotte ufficiale di Playstation, è ultimamente un po' caduta nel dimenticatoio, con nostro grande dispiacere. Sono passati quasi sette anni dall'ultima apparizione di un suo capitolo, quel LittleBigPlanet 3 uscito a cavallo delle due generazioni PlayStation 3 e PlayStation 4. Un tempo quasi infinito se parliamo di videogiochi. Bambini che oggi hanno otto anni, all'epoca del primo capitolo erano appena nati, e i ragazzini più cresciuti dell'epoca oggi sono quasi maggiorenni. Insomma, i tempi sarebbero maturi per riproporre le avventure del simpatico eroe di pezza Sackboy. Il titolo, creato da Media Molecule e sviluppato internamente da Sony, è un divertente mix tra platform e gioco di creazione e fantasia. Per l'appunto la serie si dipana attraverso tre capitoli, quale migliore occasione per raccoglierli in un solo, succoso disco?