Genshin Impact, l'update 1.1

Abbiamo giocato le novità introdotte con l'ultimo aggiornamento di Genshin Impact: facciamo il punto su quanto aggiunto!

SPECIALE di Tommaso Valentini   —   14/11/2020
78

Mentre i più fortunati si sollazzano con le console next gen e gli occhi sono puntati sui titoli di lancio di PlayStation 5 come Spiderman: Miles Morales e Godfall c'è un gioco che continua a macinare numeri impressionanti già da qualche mese, una produzione che ha suscitato feroci polemiche per le sue dinamiche di monetizzazione predatorie ma che si è anche saputo ritagliare un'ampia fetta di sostenitori. Stiamo ovviamente parlando di Genshin Impact, open world dallo stampo orientale chiaramente ispirato a Zelda: Breath of the wild che tra una planata con il glider e un combattimento all'arma bianca ci ha conquistato lentamente, fino a rapirci completamente nel suo universo.

È facile rimanere imbrigliati in un titolo come questo, capace di offrire gratuitamente centinaia di ore di gioco (il nostro counter deve aver superato le duecento ore già da un pezzo) e che imperterrito si perfeziona attraverso aggiornamenti gratuiti ed attività minori con cui dilettarsi. Quando le cose stavano iniziando ad appiattirsi e a perdere di mordente, MiHoYo estrae dalla manica il suo primo asso, un update 1.1 capace di andare a ritoccare le problematiche più pesanti e di dare ossigeno al gioco. Vediamo allora dopo aver provato questi cambiamenti a fondo come sono migliorate le cose.

L’arrivo di una nuova stella

Genshin Impact 1230981200X675

Erano già diverse settimane che ci trascinavamo stancamente tra una missione giornaliera e l'altra, ignorando quasi completamente la ricerca di nuovi artefatti e Mora indispensabili per migliorare il nostro team. Dopo essere arrivati a livello 70 con il personaggio principale e aver portato al 41 l'Adventure Rank lo stimolo a potenziarci ulteriormente è venuto un po 'a mancare. L'abisso è ancora lì ad attenderci, se proprio dobbiamo essere sinceri, ma il reset mensile e la necessità di avere due party da quattro personaggi abbastanza corazzati per affrontarlo fino in fondo ci hanno fatto desistere. La cosa che attendevamo di più di questo aggiornamento 1.1 era dunque il prosieguo della campagna principale, con l'aggiunta ovviamente di diverse nuove quest secondarie e qualche boss fight che speravamo potesse essere quantomeno bella da vedere.

A New Star Approach, da questo punto di vista, non ci ha assolutamente deluso, regalandoci esattamente ciò che avevamo tanto bramato. La quest line si dipana nei pressi del porto commerciale di Liyue e si riaggancia dove avevamo lasciato il nostro Traveler. Paymon sarà sempre al nostro fianco per motivarci e creare siparietti tanto odiosi quanto indispensabili e la narrazione, con i suoi dialoghi sempre ben recitati anche se forse un po' troppo banali, scorre liscia senza intoppi per tutte le due ore che questa parte di avventura vi porterà via. Lo svolgimento è piuttosto lineare e inizia con alcune noiosissime missioni di ricerca e raccolta ma non appena il nostro alter ego raggiungerà il tempio di giada le cose inizieranno a muoversi velocemente, a tal punto da far convergere nel racconto tantissimi volti noti in nostro soccorso, tra cui spicca Ningguang, e anche una vecchia conoscenza decisa invece a impedirci il raggiungimento del nostro scopo. Childe si frapporrà tra noi e il nostro obiettivo in uno scontro a fasi dall'alto livello di spettacolarità, con tanto di trasformazioni e coreografie visivamente ammalianti. Avendo nel party personaggi tra il livello 60 e il 70 la sfida è risultata piuttosto bilanciata e sicuramente più difficile rispetto ai combattimenti contro Storm Terror e quelli nell'arena di Wolvendom, soprattutto durante i primi istanti dove le mosse di Tartaglia colpiscono con precisione mortale e non sono di facilissima lettura visto tutto il caos a schermo causato dall'effettistica sublime e dai colori accesi sprigionati dalle mosse speciali.

Quando pensavamo di aver visto tutto Genshin aggiunge un altro carico e sposta lo scontro su una scala ancora più ampia, magari meno divertente da affrontare ma ugualmente spettacolare, per una conclusione che, non dubitiamo, sarà capace di lasciarvi un ottimo ricordo. Peccato allora per la brevità di questo nuovo contenuto, perché nel complesso in un pomeriggio di gioco intenso potrete portarvi a casa la storyline e anche le, poche, nuove missioni secondarie, inclusa una side quest dedicata proprio al background di Tartaglia, che potremo così provare anche in prima persona. Parliamo di un combattente estremamente duttile, armato di arco ma capace all'occorrenza di estrarre due lame d'acqua e duellare ferocemente in corpo a corpo, un cinque stelle che ci fa estremamente gola ma che faremo altresì particolarmente fatica a trovare nei nuovi banner.

Nuovi personaggi e miglioramenti generali

Genshin Impact Childe Tartaglia Skills Build

Sono ben cinque i nuovi personaggi che approderanno sui server nel giro di qualche settimana e ce n'è davvero per ogni gusto e per ogni elemento, o quasi. Mentre continuiamo a raccogliere Primogems grazie alle nuove missioni e achievement da sbloccare, ora abbiamo però uno stimolo in più a tornare su Genshin Impact visto che è stato aggiunto un intero nuovo sistema di reputazione con le due Capitali, grazie al quale ottenere oggetti preziosi con cui raccogliere e individuare più facilmente i collezionabili e ottenere anche due speciali glider estetici al massimo livello. La reputazione si ottiene in maniera graduale e sebbene i primi tre livelli vengano sostanzialmente regalati, per raggiungere il cap dovrete impegnarvi parecchio, dovendo sottostare sempre e comunque alle solite regole delle taglie settimanali ancorate al refresh. Ora però potrete così alternare le missioni giornaliere e quelle della reputazione e cimentarvi in un farming più facile grazie a un aumento a 160 resine di cap, eccellente per fare qualche attività extra durante la giornata. Se, come noi, ci giocate spesso ma non in maniera massiccia dedicandoci solo un'oretta al giorno o poco più troverete queste modifiche davvero perfette per darvi modo di avere sempre qualcosa da fare.

Tirando le somme

Contt9Jphmf5Ayxrjeuaia

Non c'è niente da fare, Genshin Impact nonostante le mille critiche per le sue microtransazioni e il suo essere gatcha nell'anima continua a divertirci e a piacerci davvero un sacco. Certo, la ripetitività delle varie attività dopo tutte queste ore di gioco inizia a emergere pesantemente ma il nostro consiglio rimane sempre quello di non farvi intimorire e provare un titolo che, vista anche la sua completa gratuità, è una piccola perla. Se pensiamo poi che gli sviluppatori stanno ascoltando e modificando il gioco in base ai feedback della community il futuro non può sembrarci che roseo. Che abbiate una PlayStation, giochiate dal cellulare o abbiate un PC non esitate oltre dunque e dategli una possibilità, non ve ne pentirete.