The Last of Us 2: i 7 migliori easter egg

Ecco una selezione dei migliori easter egg e segreti nascosti in The Last of Us 2: quanti ne avete già trovati nel gioco Naughty Dog esclusivo per PS4?

VIDEO di Francesco Serino —   01/07/2020
30

Tanti sono gli Easter Egg di The Last of Us: Parte 2. Naughty Dog ha infatti dimostrato ancora una volta di essere una grande amante di questi elementi a sorpresa ed è riuscita a nasconderne un grandissimo numero nelle oltre trenta ore di questa straordinaria avventura.

Elencarli tutti sarebbe quindi impossibile, ma per stuzzicare la vostra curiosità e, perché no, organizzare una specie di caccia condivisa, abbiamo deciso di raccogliere i 7 migliori easter egg di The Last of Us 2, quelli che ci hanno colpito di più!

Gustavo Santaolalla

Non avete mai visto un'esibizione dal vivo del premio Oscar responsabile della colonna sonora del gioco, Gustavo Santaolalla? Nessun problema, potete rimediare semplicemente passeggiando per la piccola cittadina dove Ellie e Joel vivono. Qui, lo potete trovare mentre suona la sua chitarre bello comodo seduto su una sedie a un incrocio, vicino al pub di zona.

PlayStation Forever

La pandemia di The Last of Us inizia in piena epoca PlayStation 3. Non è quindi un caso che esplorando potremo imbatterci più volte nella console Sony, spesso affiancata da giochi Naughty Dog come Uncharted e Jak and Dexter. La prima a comparire è "nascosta" proprio a casa di Ellie, ma ce ne saranno altre da scovare e magari spolverare.

Neil Druckmann

Gli unici collezionabili di The Last of Us 2 sono queste card che ritraggono super eroi e villain di un universo immaginario, e oltre la loro immagine c'è anche una ricca descrizione della loro storia e dei loro poteri. Tra questi, trova spazio anche quello che è chiaramente la versione "evil" di Neil Druckmann, il director del gioco. Nella descrizione si fa ironia su alcune delle accuse piovute sulla sua testa negli ultimi anni, tra cui il trattar male i propri dipendenti.

The Last Of Us Part Ii E32018 05

PlayStation Vita

C'è Vita in questo gioco... e naturalmente ci riferiamo all'ultima console portatile targata Sony, PS Vita appunto. Durante il corso dell'avventura questo fantastico ma sfortunatissimo handheld compare due volte: la prima proprio nel segmento mostrato da Naughty Dog nell'ultimo gameplay trailer, dove un NPC destinato a una brutta fine lo usa per divertirsi con quel capolavoro di Hotline Miami.

Martelli da guerra

Una cosa è certa: in Naughty Dog si nascondono un bel po' di appassionati di Warhammer 40000, lo strategico con miniature di Games Workshop. Gli Space Marine del gioco compaiono in più occasioni, ma in un'area ben precisa è possibile ammirarli proprio nel bel mezzo di una partita, ben posizionati su un plastico di quelli che di solito puoi trovare solo nelle fiere specializzate.

Jak and Dexter

In The Last of Us 2 compare in formato coin-op anche Jax X (Combat Racing), spin-off di Jak and Dexter uscito originariamente sulla sola PlayStation 2. Per Jak X però non è la prima volta, visto che fa bella mostra di sé anche nel DLC Left Behind del primo The Last of Us dove Ellie azzarda anche una partita. Qui invece il cabinato rimane tristemente spento.

The Last of Us 2: i 7 migliori easter egg

L'anello pirata

Dopo una lunga caccia al tesoro, che ci porterà a una combinazione e a una cassaforte/caveu, potremo mettere le mani su un anello che tutti gli appassionati di Uncharted riconosceranno subito. Al suo interno è possibile scovare un incisione che poi non lascia dubbi sulle sue origini: "Sic Parvis Magna". Esatto, è l'anello di Sir Francis Drake!

Questi sono gli easter egg che ci hanno colpito di più, ma ora tocca a voi: quali sorprese vi hanno lasciato di stucco? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti qua sotto.