Cyberpunk 2077, il rinvio ha spinto CD Projekt a chiedere aiuto a QLOC 70

Il rinvio di Cyberpunk 2077 ha spinto CD Projekt a chiedere aiuto a QLOC, lo studio di Dark Souls Remastered e Yakuza Kiwami 2 per PC.

NOTIZIA di Luca Forte   —   25/01/2020

Il rinvio di Cyberpunk 2077 ha spinto CD Projekt RED a chiedere aiuto a QLOC. Lo studio polacco è famoso per la sua capacità nel creare porting di qualità come Dark Souls Remastered e Yakuza Kiwami 2 per PC, o Dragon's Dogma e Hellblade: Senua's Sacrifice per Nintendo Switch.

La necessità di rispettare le nuove tempistiche di Cyberpunk 2077 e di garantire la qualità attesa dai fan, magari senza esagerare coi periodi di crunch, ha spinto CD Projekt RED, lo sviluppatore di The Witcher 3, ad affidarsi a QLOC, uno studio con sede a Varsavia specializzato in porting di qualità. Gli sviluppatori polacchi, infatti, hanno lavorato alle versioni Nintendo Switch di Dragon's Dogma e Hellblade: Senua's Sacrifice, ma anche a quella PC di giochi come Dark Souls Remastered, Yakuza Kiwami 2 e Ni no Kuni: La Minaccia della Strega Cinerea Remastered.

Il compito di QLOC sarà quello di dare supporto per lo sviluppo e il testing di Cyberpunk 2077. In modo da completare senza intoppi l'ottimizzazione del gioco anche su Xbox One e PS4, ovvero il lavoro principale che ogni sviluppatore deve fare nelle ultime settimane di sviluppo di un gioco.