Death Stranding, lo sviluppo è partito nel 2016, come conferma una timeline di Hideo Kojima 123

Una breve e veloce timeline degli eventi presso Kojima Productions dimostra come lo sviluppo di Death Stranding sia partito nel 2016 inoltrato e sia andato avanti piuttosto velocemente.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   03/06/2019

Hideo Kojima ha la fama di essere uno sviluppatore geniale ma dai tempi piuttosto lunghi, tuttavia Death Stranding sembra dimostrare il contrario, considerando anche la tempistica di sviluppo segnalata dallo stesso sviluppatore con una veloce timeline riepilogata su Twitter e visibile qua sotto.

Come svelato con il nuovo trailer uscito la settimana scorsa, la data di uscita di Death Stranding è ormai fissata per l'8 novembre 2019 su PS4, dunque il suo sviluppo effettivo è durato circa tre anni, stando a quanto riferito da Kojima. Nel veloce riepilogo degli eventi che hanno caratterizzato l'operato del game designer dall'uscita di Konami e dalla fondazione di Kojima Productions, possiamo vedere come i lavori sul gioco siano partiti nel 2016, ma bisogna anche considerare che in tale periodo l'intero team doveva essere rifondato con l'assunzione di nuovo personale e la gestione dei materiali. Come riferito dallo stesso Kojima, "Nel gennaio del 2016, Death Stranding esisteva solo nella mia testa e ora è diventato così reale da poterne annunciare la data di uscita", si legge in un messaggio. "Grazie a tutti a Guerrilla Games, hanno gentilmente offerto il loro engine che vale una vita intera, non dimenticherò mai quello strand".

In effetti, in tutto il primo periodo del 2016 il team si è occupato soprattutto del motion capture, mentre gli uffici stessi erano praticamente ancora in costruzione, essendo stati ultimati nel gennaio del 2017.