Fortnite: Epic Games si prende due settimane di pausa, ma il gioco prosegue

Una sorta di pausa obbligatoria porterà alla chiusura degli uffici di Epic Games dal 24 giugno all'8 luglio, almeno per quanto riguarda il team di Fortnite, ma il gioco continuerà comunque a essere supportato.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   22/06/2019
15

Epic Games ha recentemente annunciato che il team responsabile di Fortnite si prenderà due settimane di pausa dal 24 giugno all'8 luglio, ma il gioco andrà comunque avanti con i suoi eventi online.

Non molto tempo fa erano emerse alcune testimonianze sui ritmi di lavoro alquanto massacranti degli sviluppatori di Fortnite in Epic Games, sottoposti a una sorta di crunch time costante a causa dei continui aggiornamenti e supporto per il gioco e forse anche grazie a queste informazioni è emersa questa iniziativa da parte della compagnia. Tutto il team responsabile di Fortnite prenderà dunque una vacanza obbligatoria di due settimane tra la fine di giugno e l'inizio di luglio, in maniera simile a quanto successo già nel periodo natalizio. Tuttavia, mentre quest'ultima è una tradizione ormai consolidata nell'industria, le due settimane di chiusura totale degli uffici di Epic Games in estate sono invece una novità, che potrebbe indicare un cambio di politica all'interno della compagnia per quanto riguarda l'organizzazione del lavoro.

In ogni caso, Fortnite non andrà da nessuna parte: il gioco continuerà comunque a funzionare, con i suoi eventi già programmati, e anche con l'eventuale supporto d'emergenza. Epic Games non ha spiegato precisamente come si sia organizzata di preciso, ma sembra che gli aggiornamenti programmati siano destinati ad essere comunque effettuati anche a uffici chiusi e che ci siano anche "misure già intraprese per assicurare una reazione immediata per problemi rilevanti che dovessero emergere" nel periodo di pausa, secondo quanto riferito da un portavoce a Polygon. Insomma, a parte i misteri sul supporto continuativo anche a uffici chiusi, sembra che Epic Games voglia cercare di migliorare la vita dei propri dipendenti.