GTA Online usato per reclutare veri corrieri della droga in Messico, da un'indagine

GTA Online sembra sia stato usato come banco prova per selezionare e reclutare possibili candidati dai narcotrafficanti in Messico.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   27/01/2022
20

Secondo quanto riportato da Forbes, la polizia messicana avrebbe scoperto che GTA Online è stato utilizzato regolarmente come mezzo per effettuare reclutamenti di corrieri della droga da parte dei cartelli in Messico, con il gioco Rockstar Games finito all'interno di un'indagine su vasta scala nel paese americano.

Sembra peraltro che lo schema non prevedesse un coinvolgimento diretto dei giocatori fin dall'inizio, ma che proprio venisse utilizzato GTA Online come banco prova per selezionare possibili candidati, che sarebbero stati scelti in base alle performance nel gioco Rockstar Games. L'articolo parla infatti del caso di Alyssa Navarro, una ragazza arrestata dalla polizia del confine in Arizona lo scorso novembre con 60 Kg di metanfetamina nell'auto.

In base alle testimonianze registrate, sembra che Alyssa Navarro sia stata contattata a partire da gennaio 2021, durante alcune partite a GTA Online, da un uomo che si è poi rivelato essere un membro di un gruppo di narcotrafficanti. Questi avrebbe avvicinato la ragazza al mondo del traffico di stupefacenti attraverso vari incontri in chat e poi di persona, partendo proprio dalle sue performance dimostrate in GTA Online.

Non sono ancora stati rilevati casi simili, ma in base a quanto riferito dalla polizia del Messico sembra che la questione sia sotto osservazione, e che non si tratti di un caso isolato: GTA Online potrebbe dunque rappresentare una sorta di banco prova per trovare candidati ideali da utilizzare nel traffico di droga, in attesa di ulteriori sviluppi sulla questione.