GTA: The Trilogy, problemi tecnici di scarsa entità e vendite soddisfacenti, per il CEO di Take-Two

Strauss Zelnick, il CEO di Take-Two, ha minimizzato i problemi tecnici di GTA: The Trilogy - The Definitive Edition e si ritiene soddisfatto delle vendite.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   19/01/2022
64

In un'intervista con CNBC, Strauss Zelnick, il CEO di Take-Two, la compagnia madre di Rockstar Games, ha affermato che GTA: The Trilogy - The Definitive Edition ha dichiarato che il gioco ha ottenuto un ottimo successo commerciale, minimizzando al tempo stesso sui problemi tecnici riscontrati al lancio, a suo avviso ora risolti.

Durante l'intervista, il cui argomento centrale era la reazione negativa del mercato per l'acquisizione di Zynga, si è accennato ad "alcuni difetti nel nuovo Grand Theft Auto" e di come il gioco forse è stato pubblicato prima che i lavori fossero ultimati, al che Zelnick ha dichiarato:

"Per quanto riguarda GTA Trilogy, in realtà non si tratta di un nuovo gioco. Era una remaster di titoli già esistenti. Inizialmente abbiamo avuto un problema tecnico, che successivamente abbiamo risolto. E il gioco è andato semplicemente alla grande per la compagnia", ha detto Zelnick.

Considerando lo stato in cui versava GTA: The Trilogy - The Definitive Edition, la rabbia degli utenti per bug, glitch, problemi di performance e scelte stilistiche, e le successive scuse pubbliche di Rockstar Games, seguite da varie patch correttive, ci sembra un po' forzato minimizzare il tutto a un solo "problema tecnico".

Come fa notare VGC, i commenti di Zelnick sulla raccolta probabilmente sono un tentativo per tranquillizzare o non far preoccupare ulteriormente gli investitori già contrariati per la notizia dell'acquisizione di Zynga, il colosso dei giochi mobile, per 12,7 miliardi.