League of Legends: Alienware smette di sponsorizzarlo per le accuse di molestie sessuali al CEO di Riot Games

Alienware ha deciso di tagliare la sua sponsorizzazione di League of Legends per le accuse di molestie sessuali al CEO di Riot Games.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   15/03/2021
29

Stando a un resoconto di Dot Esports, il produttore di hardware da gioco Alienware, posseduto da Dell, ha tagliato la sua sponsorizzazione di League of Legends, a causa delle accuse di molestie sessuali mosse al CEO di Riot Games Nicolo Laurent.

L'accordo doveva durare fino a gennaio 2022, ma è stato cancellato in anticipo per via dei rischi legati all'immagine pubblica di Riot Games. A inizio anno Laurent è stato denunciato da una sua ex collaboratrice per molestie sessuali. Nel 2019 Riot Games pagò 10 milioni di dollari per chiudere una causa di discriminazione di genere, mentre nel 2018 emersero diverse accuse verso la compagnia di aver creato un ambiente lavorativo tossico e sessista.

Alienware aveva sponsorizzato tutti i più prestigiosi eventi eSport di League of Legends, inclusi i campionati mondiali. Riot ha già rimosso il brand Alienware dai suoi broadcast.

In un comunicato stampa inviato a Dot Esports, Riot Games ha dichiarato che ci sono contrattazioni in corso con Alienware e che quindi non ci sono ancora posizioni ufficiali in merito alla notizia. Nel mentre, i due marchi si sono separati. Staremo a vedere come si evolverà la situazione.