Sound Blaster G3, i giochi migliori per sfruttarlo 15

Avete acquistato un Sound Blaster G3, il piccolo ma potente DAC prodotto da Creative, e volete sapere quali giochi lo sfruttano al meglio? Ecco la nostra selezione

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   15/04/2020

Indice

Sound Blaster G3 è un gran bel prodotto: un minuscolo DAC che svolge le funzioni di una vera e propria scheda audio esterna, perfettamente compatibile e utilizzabile in tutte le sue funzioni non solo su PC ma anche su PS4 e Nintendo Switch. Il tutto a un prezzo decisamente accessibile: 54,99 euro.

Per godere di un sonoro di qualità superiore basta collegare il cavo USB del dispositivo (nativamente USB-C ma dotato di un piccolo adattatore USB-A) all'uscita della piattaforma che stiamo utilizzando, nel caso di Switch anche in portabilità, e utilizzare il software per Windows e Mac o l'app gratuita per i terminali iOS e Android così da poter accedere a tutte le regolazioni, i preset e l'equalizzazione.

Nella recensione di Sound Blaster G3 abbiamo descritto nel dettaglio le caratteristiche dell'apparecchio e le sue indubbie potenzialità. Ebbene, ora è il momento di stilare un piccolo elenco di giochi per sfruttarlo al meglio.

Call of Duty: Warzone

Senza dubbio lo sparatutto competitivo del momento, con i suoi 50 milioni di giocatori e un gameplay decisamente più sofisticato rispetto alla media dei battle royale, Call of Duty: Warzone può contare sullo straordinario lavoro di sound design effettuato per Modern Warfare, che grazie a Sound Blaster G3 viene ulteriormente valorizzato. I rumori delle armi sono realistici e di grande impatto, tanto negli ambienti chiusi quanto in quelli aperti, e l'esperienza in generale si presenta con un comparto audio solido e corposo, capace di aumentare il coinvolgimento nell'azione in-game e tenere alta la tensione. Attivare la modalità Footsteps Enhancer può essere peraltro di grande aiuto mentre si esplora l'interno di un edificio alla ricerca di fucili e munizioni, inconsapevoli della presenza di qualche avversario nei paraggi.

Control

Control, il gioiellino action shooter di Remedy Entertainment, ha meritatamente portato a casa diversi importanti riconoscimenti negli ultimi mesi, anche per il suo eccellente comparto audio. Le straordinarie atmosfere della trama in stile "ai confini della realtà", l'intensità dei dialoghi (purtroppo privi di un doppiaggio in italiano) ma soprattutto la grandiosa colonna sonora contribuiscono alla godibilità del titolo, esprimendosi in maniera eloquente in particolare durante alcune sezioni, vedi ad esempio il labirinto dinamico che Jesse deve superare durante la campagna, accompagnata dal coinvolgente brano metal "Take Control" degli Old Gods of Asgard. Grazie ai preset disponibili per il Sound Blaster G3 è possibile godere appieno di tali sequenze e non perdere neanche un dettaglio del ricco sound del gioco.

Hellblade: Senua's Sacrifice

Caratterizzato da uno delle migliori implementazioni della tecnologia audio binaurale, Hellblade: Senua's Sacrifice ci catapulta in un mondo di ombre e fantasmi, sogni e visioni, dove la realtà appare sempre più sfumata e menzognera, ma minacce concrete si nascondono dietro ogni angolo. La protagonista dell'avventura, Senua, sente delle voci nella sua testa, e questo tipo di atmosfera così inquietante viene resa in maniera splendida dal comparto sonoro del gioco, che sfrutta il panorama stereo e un sistema di echi, riverberi ed equalizzazioni per collocare ogni fonte di rumore in un preciso punto dello spazio. Collegando il Sound Blaster G3 e utilizzando un buon paio di cuffie, l'esperienza si rivela fin da subito totalizzante: da provare.

Hunt: Showdown

L'originale e affascinante sparatutto PvPvE di Crytek, Hunt: Showdown, vanta senza alcun dubbio un sound design d'eccellenza; a cominciare dalla colonna sonora, in grado di creare una grande atmosfera e trasportarci indietro nel tempo. Il grosso del lavoro viene però svolto dall'effettistica, con alcuni dettagli pregevoli anche e soprattutto nell'ottica del gameplay. Gli zombie e le creature che troveremo all'interno della mappa emettono infatti dei lamenti molto caratteristici, che ci permettono di individuarli prima ancora di scorgerne la sagoma in lontananza, ma è soprattutto la gestione delle posizioni e dei rumori di prossimità a fare la differenza. Durante le partite dovremo guardarci le spalle dagli altri giocatori, muovendoci all'interno di fattorie e assembramenti cercando di evitare di toccare catene appese o calpestare vetri rotti, tutti elementi che possono rivelare la nostra presenza agli avversari. La modalità Footsteps Enhancer di Sound Blaster G3 in tali frangenti più intimi e accorti fa davvero la differenza!

Luigi's Mansion 3

Luigi's Mansion 3 non rientra in questa selezione per motivi legati agli aspetti strategici del gameplay, all'enfatizzazione di determinate frequenze o a un possibile supporto contro i boss, bensì semplicemente per la ricchezza e la qualità delle sue musiche. Fin dal buffo incipit con l'arrivo di Luigi e dei suoi amici nell'hotel Miramorti, passando per le fasi esplorative e i puzzle ambientali, l'esperienza riesce infatti a creare una straordinaria atmosfera: quel mix di piccoli brividi e umorismo che da sempre contribuisce all'incredibile fascino della serie e che con questo episodio compie un ulteriore balzo in avanti, proponendoci una selezione di brani davvero magnifici, che vengono valorizzati dall'amplificazione e dai preset del Sound Blaster G3.

Ori and the Will of the Wisps

Stesso discorso di design e qualità, applicato però a una delle più recenti esclusive Microsoft, ovverosia Ori and the Will of the Wisps. I ragazzi di Moon Studios avevano già dimostrato di possedere la capacità di raccontare storie toccanti utilizzando solo immagini e suoni, e con questo nuovo episodio sono riusciti a superarsi, sfruttando in maniera eloquente il connubio fra musica e colori. Lo spettacolo che si para di fronte ai nostri occhi mentre giochiamo è straordinario, ma anche il comparto audio ha dei grandissimi meriti ai fini del coinvolgimento. La splendida colonna sonora composta da Gareth Coker guadagna ulteriori punti se ascoltata utilizzando un dispositivo come Sound Blaster G3: provare per credere.