Xbox Game Pass: le prime novità di marzo 2019 6

Una panoramica sulla prima mandata di giochi annunciati su Xbox Game Pass a marzo 2019.

SPECIALE di Giorgio Melani   —   08/03/2019

Indice

Xbox Game Pass continua ad essere oggetto di discussione, anche per misteriose manovre che sembrano avere luogo nel quartier generale di Microsoft al riguardo, ma questo non ha scalfito più di tanto l'andamento solito del servizio su abbonamento che anche per questo marzo 2019 si prepara a scaricare una buona dose di nuovi titoli all'interno del proprio catalogo. Proseguono le voci di corridoio sulla possibile esportazione del Game Pass su altre piattaforme, corroborata dalla presenza ormai incombente della GDC 2019 che dovrebbe portare interessanti novità sul trasferimento di account e servizi legati a Xbox Live tra piattaforme diverse. Si parla ormai da giorni della possibilità che l'abbonamento possa essere portato su PC, ma la prospettiva più affascinante, sebbene molto più improbabile, è che possa giungere addirittura su piattaforme concorrenti come Nintendo Switch.


Quest'ultima faccenda, sebbene molto intrigante, sembra sia già stata smentita, ma attendiamo comunque la GDC 2019, che si terrà dal 18 al 22 marzo, per avere intanto qualche primo eventuale riscontro sulle volontà espansionistiche del servizio Microsoft. Resta comunque l'entusiastica intenzione di Phil Spencer di portare il Game Pass su qualsiasi dispositivo, ma resta da vedere ovviamente l'attuabilità di una tale visione. In ogni caso, torniamo a questioni più pragmatiche dando un'occhiata a questa prima parte della linuep di marzo 2019, considerando che come al solito la panoramica dovrà essere completata da un successivo articolo sulle uscite della seconda metà del mese.

Just Cause 4 - 6 marzo

La prima aggiunta, forse la più pesante in assoluto per questa prima mandata mensile, è arrivata completamente a sorpresa: Just Cause 4 è giunto nel catalogo Xbox Game Pass senza alcun preavviso, in questo caso senza nemmeno un teaser o un indizio particolare da parte del sempre attivissimo account Twitter di Xbox Game Pass, che solitamente riesce a creare qualche folle storia per preparare l'arrivo dei titoli maggiori. Lo stupore è dato anche dallo scarso tempo intercorso dalla data di uscita del gioco sul mercato: Just Cause 4 è arrivato solo tre mesi fa e vederlo già in catalogo è piuttosto strano ma d'altra parte sembra confermare un rapporto alquanto solido tra Microsoft e Square Enix per questa iniziativa, vista l'uscita tempestiva anche di Shadow of the Tomb Raider. La nuova avventura di Rico Rodriguez non ha convinto proprio pienamente a dire il vero, come riferito anche da Tommaso Pugliese nella sua recensione, limitandosi ad ampliare un po' le possibilità di distruzione e interazione in un nuovo sandbox ma offrendo poco di nuovo rispetto ai capitoli precedenti. Poco male per chi apprezza la serie, ovviamente: in questo caso Just Cause 4 offre un nuovo parco giochi veramente allettante per scatenare i propri intenti distruttivi, con tanto di eventi meteorologici estremi.

LEGO Batman 2 - 6 marzo

Fa sempre piacere l'arrivo di un nuovo titolo della serie LEGO, anche se in questo caso si tratta di un gioco piuttosto vecchio e per Xbox 360, in particolare se appartenente alla linea dei super-eroi, che ultimamente ha preso piede all'interno delle produzioni Traveller's Tale. Sperando che arrivi presto anche il terzo capitolo della serie, superiore sotto molti aspetti nonché propriamente "next-gen" (almeno rispetto a questo), LEGO Batman 2 rappresenta comunque un'ottima introduzione, anche a distanza di quasi sette anni dalla sua uscita originaria. All'epoca, si trattava del primo capitolo nella serie a introdurre l'esplorazione libera tipo open world, che diventerà poi una caratteristica comune a vari altri giochi LEGO ed è stato generalmente ben accolto dalla critica, come dimostra anche la nostra recensione. Si tratta, peraltro, di un elemento strategicamente importante nel catalogo di Xbox Game Pass, essendo un gioco molto adatto alle famiglie e alla fruizione da parte di un pubblico molto giovane e misto, con l'immancabile multiplayer cooperativo che può essere perfetto per l'utilizzo da parte di fratelli o per sessioni tra genitori e figli. Per il resto, parliamo del classico action adventure con enigmi ma arricchito dalla sostanziosa presenza di personaggi e ambientazioni su licenza DC Comics.

F1 2018 - 14 marzo

Eccoci a quello che potrebbe essere il miglior titolo di questo marzo 2019 su Xbox Game Pass, probabilmente la punta di diamante per quanto riguarda questa prima mandata di giochi introdotti nel catalogo. Si tratta sempre di un racing game un po' particolare e indirizzato a una certa tipologia di giocatori, ma F1 2018 è davvero un ottimo titolo in termini assoluti, nuova introduzione che porta avanti la serie del team britannico Codemasters sotto ogni aspetto, come potete leggere nella recensione da parte di Rosario Salatiello. Al di là delle licenze su piloti, scuderie e circuiti aggiornate all'ultima annata del massimo campionato automobilistico, F1 2018 ha introdotto delle sostanziose novità alla struttura di base, configurandosi come un'evoluzione importante nella serie, più che un semplice ampliamento del solito titolo secondo le classiche iterazioni annuali standard. All'interno troviamo dunque diversi miglioramenti al modello di guida e alla gestione dell'auto e della fisica applicata, l'introduzione dei media con le interviste ai piloti, nuove modalità di gioco e netti miglioramenti sul fronte tecnico, in particolare per quanto riguarda la rappresentazione grafica delle auto e dei circuiti. A tutti gli effetti, ci troviamo di fronte alla simulazione di Formula Uno definitiva, almeno fino al lancio della prossima edizione.

Fallout 4 - 14 marzo

Il curioso caso di Fallout 4 ha infine un risvolto positivo, almeno in attesa di eventuali altri colpi di scena: il gioco Bethesda era stato infatti già inserito nel catalogo di Xbox Game Pass l'estate scorsa ma era stato rimosso poi qualche mese dopo. Ora è destinato a tornare a metà marzo 2019, sperando in una permanenza più lunga questa volta, considerando anche la quantità di ore richieste per poterlo vivere a fondo. Visto anche il caos emerso con il nuovo capitolo in stile multiplayer online può fare molto piacere tornare alla struttura classica di Fallout in questo titolo, che ricalca molto fedelmente le soluzioni di gioco del precedente ma ampliandone alcuni aspetti e inserendo tutto in un mondo più particolareggiato e ricco, grazie alle evoluzioni applicate all'engine. La recensione di Pierpaolo Greco fu alquanto entusiastica, con apprezzamenti per tutte le evoluzioni applicate nelle meccaniche di gioco e nella realizzazione del ricco Commonwealth che fa da ambientazione a Fallout 4. Vista la popolarità del gioco è possibile che in molti abbiano già preso parte all'avventura post-apocalittica in questione, ma in caso contrario avete una nuova possibilità di provare uno degli RPG più vasti usciti in questa generazione di piattaforme, ancorata alle buone tradizioni senza alcuna dubbia digressione in altri ambiti ruolistici.

#Xbox Game Pass

Il servizio di Microsoft che permette di accedere a un vasto catalogo di titoli e a diverse novità in uscita tutti i mesi.