Cyberpunk 2077: in pochi sapevano come giravano le versioni PS4 e Xbox One

Molti sviluppatori di Cyberpunk 2077 non sapevano come giravano le versioni PS4 e Xbox One perché non avevano accesso diretto ai devkit.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   16/01/2021
41

Molti sviluppatori non sapevano come giravano le versioni PS4 e Xbox One di Cyberpunk 2077, perché non avevano accesso diretto ai devkit. Questo è quanto ricostruito da Jason Schreier tramite una serie di interviste, che gli hanno permesso di scoprire cos'è successo dietro le quinte e cosa ha portato al disastroso lancio del 10 dicembre.

Sostanzialmente alcuni tecnici avevano avvertito i dirigenti dello studio che era impossibile far andare decentemente il gioco su console vecchie di sette anni. In particolare la folla di Night City era semplicemente ingestibile da PS4 e Xbox One. Le loro preoccupazioni non furono prese in considerazione perché... in fondo erano quelli che avevano lanciato The Witcher 3.

Alla fine del 2019 fu chiaro a tutti che il gioco andava rinviato. A marzo l'arrivo della pandemia causò un altro grosso problema: gli sviluppatori dovettero iniziare a lavorare da casa, senza l'accesso diretto ai devkit delle due console, rimasti negli uffici di CD Projekt Red. Molti provavano le build di PS4 e Xbox One su PC, senza rendersi conto dei loro problemi specifici, che emergevano però più chiaramente dai test esterni.

Con l'avvicinarsi della data d'uscita tutti sapevano che il gioco era in uno stato pietoso e che c'era bisogno di più tempo per completarlo. Mancavano interi dialoghi e alcuni sistemi non funzionavano. Quando a ottobre fu annunciata la fase gold, c'erano ancora dei grossi bug da scoprire e sistemare. Così si decise di rinviare il lancio di tre settimane, per provare a mettere una pezza sulla situazione, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

Come già raccontato, il lancio del 10 dicembre è stato fortemente voluto dalla dirigenza, così da vendere il gioco prima su PS4 e Xbox One, quindi sulle console next-gen nel 2021.