The Last of Us 2, l'evoluzione di Ellie secondo il director Neil Druckmann 9

Neil Druckmann racconta i cambiamenti occorsi al personaggio di Ellie tra il primo capitolo e l'inizio di The Last of Us 2.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   09/10/2019

Sul blog ufficiale di PlayStation, il director di The Last of Us 2, Neil Druckmann, ha esposto diverse informazioni sul nuovo capitolo, a partire dai cambiamenti effettuati sul personaggio di Ellie.

D'altra parte, la centralità di Ellie nella storia di The Last of Us 2 è evidenziata dal fatto che Druckmann ha iniziato a pensare al seguito basandosi completamente su di lei. Secondo quanto riferito dal director, dopo aver incontrato l'attrice Ashley Johnson (che interpreta la ragazza nei motion capture e ha la sua voce) per esporre le idee su Left Behind aveva iniziato a prendere forma l'idea per il seguito.

L'evoluzione di Ellite è evidente anche in quanto visto finora su The Last of Us 2: "Credo che abbia sviluppato la propria personalità", ha spiegato Druckmann, "Nel primo gioco, Ellie era alla ricerca di qualcuno di cui fidarsi. Racconta a Joel che tutti coloro che conosceva sono morti o l'hanno abbandonata, eccetto lui. E questo crea un legame tra loro".

Il rapporto tra i protagonisti del primo capitolo è diventato piuttosto complicato, mentre Ellie a Jackson sviluppa un forte legame con Dina, considerata la migliore amica che abbia avuto da anni. "Le due sembrano flirtare, ma Ellie non conosce i reali sentimenti di Dina, e viceversa", ha spiegato Druckmann, ma si tratta solo della quiete prima della tempesta, perché la relativa calma di questa situazione è destinata a distruggersi di fronte a un "terribile incidente" che spingerà Ellie a partire per un viaggio in cerca di vendetta.