61

Gears of War: E-Day, tutto quello che sappiamo sulla nuova esclusiva Xbox

Annunciato a sorpresa al termine dell'Xbox Games Showcase, Gears of War: E-Day è il prequel che non ti aspetti: ecco tutto quello che sappiamo sulla nuova esclusiva Microsoft.

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   11/06/2024
Marcus e Dom in Gears of War: E-Day
Gears of War: E-Day
Gears of War: E-Day
News Video Immagini

Si parlava tanto di Gears 6, ma l'annuncio che ha clamorosamente chiuso l'Xbox Games Showcase è stato un altro e nessuno, stavolta davvero nessuno, se lo aspettava. Gears of War: E-Day è infatti il prequel della serie creata da Epic Games: un capitolo che si svolge prima della trilogia originale e che racconta le origini di Marcus Fenix e Dominic Santiago, sullo sfondo del Giorno dell'Emersione.

Accantonata momentaneamente la conclusione della trilogia dedicata alla nuova generazione, che di fatto non aveva conquistato gli utenti in maniera paragonabile agli episodi classici, The Coalition ha voluto fare un passo indietro per poterne compiere due in avanti, rilanciando quella che si pone come una delle proprietà intellettuali più preziose nelle mani di Microsoft.

Tornano dunque le Locuste, quelle vere, nel giorno più drammatico del pianeta Sera: un evento che ha sconvolto e devastato il mondo, dando il via a una guerra sanguinosa ed enfatizzando le gesta di un manipolo di soldati che sono stati in grado di ribaltare le sorti dello scontro. Ebbene, stavolta avremo l'occasione di conoscerli per davvero.

Il trailer

Annunciato come la tradizionale "one more thing" a conclusione dell'Xbox Games Showcase, il trailer di Gears of War: E-Day ha già scatenato qualche polemica per via di alcune descrizioni che sembravano voler sminuire gli straordinari risultati tecnici di una presentazione completamente in-game, calcolata in tempo reale su Unreal Engine 5 con gli asset che troveremo nel gioco, e dunque non una semplice computer grafica pre-renderizzata.

Le sequenze mostrano un appartamento vuoto e, mentre sul televisore compare il messaggio di emergenza civile diffuso dal governo, si sentono dei colpi provenire da oltre la parete, che esplode in mille pezzi sotto il peso di una Locusta e di un soldato COG, avvinghiati un una lotta che sembra vedere l'uomo in seria difficoltà. Un momento: è Marcus Fenix, quello?

La Locusta è feroce e non concede nulla, il Retro Lancer di Marcus è caduto sotto il divano, ma i tentativi di recuperarlo vanno a vuoto, esponendo l'uomo a una serie di colpi violenti, finché non viene sbattuto contro un muro. Con la mano cerca qualcosa con cui colpire il nemico e trova il piccolo televisore a tubo catodico, lo afferra e lo scaglia sul volto della Locusta, che resta per un attimo intontita.

Un Drone Locusta determinato a uccidere Marcus nel trailer di Gears of War: E-Day
Un Drone Locusta determinato a uccidere Marcus nel trailer di Gears of War: E-Day

Marcus non se lo fa dire due volte, scivola sul pavimento e raccoglie il fucile, ma non fa in tempo a puntarlo che il nemico lo afferra, lo solleva come un fuscello pur con tutta l'armatura e lo sbatte prima sul soffitto e poi contro un muro, spingendo la lama montata sull'arma verso il suo volto. Il soldato COG ne approfitta per spostarsi, conficcare la baionetta nel muro e colpire la Locusta con il calcio del fucile, tutto in rapidissima successione.

Una testata conclude l'assalto, allontanando l'avversario e creando lo spazio sufficiente perché Marcus possa riprendere il Retro Lancer ed essere pronto a sparare quando il nemico lo carica di nuovo, riducendogli la testa in poltiglia. È finita? No: neanche il tempo di rifiatare e il pavimento crolla in una voragine, con il soldato che fa appena in tempo ad afferrare un tubo per non precipitare nel vuoto.

Marcus lotta con un Drone nel trailer di Gears of War: E-Day
Marcus lotta con un Drone nel trailer di Gears of War: E-Day

Il supporto però non regge a lungo e a salvare Marcus ci pensa Dom, che nel frattempo lo ha raggiunto: l'amico lo tira su, gli restituisce l'iconica bandana che aveva perso durante la lotta e i due osservano insieme il caos che si è abbattuto sulla città, mentre in sottofondo risuonano le note di una versione arrangiata al pianoforte di "Mad World"... lo stesso brano del primo trailer di Gears of War!

Una lunga pausa di riflessione

Sono passati quasi cinque anni dall'uscita di Gears 5: in questo lasso di tempo è accaduto di tutto, inclusa una pandemia che ha costretto gli sviluppatori di The Coalition a ricalibrare il proprio modo di lavorare ma gli ha anche dato l'occasione di riflettere su che futuro dare a questa serie. "Ci siamo resi conto che molte delle parole che utilizziamo per descrivere il franchise sono quelle che usano anche i nostri fan", ha spiegato il creative director Matt Searcy.

Il nuovo design di Dom nel trailer di Gears of War: E-Day
Il nuovo design di Dom nel trailer di Gears of War: E-Day

"Termini come 'fratellanza', 'brutalità', 'pathos', 'stupore'": per ritrovare quelle tematiche e quelle atmosfere lo studio non ha potuto fare altro che tornare indietro, per l'esattezza al Giorno dell'Emersione. "Perché l'E-Day? Be', è il momento in cui tutto si intreccia, è il cuore dell'universo di Gears: ogni cosa che accade nella serie viene plasmata da questo giorno."

L'obiettivo di The Coalition è quello di tornare alle radici della saga, allo sparatutto con le coperture che l'ha resa celebre nell'ambito però di un approccio moderno, che sia capace di unire una campagna esplosiva, dal gameplay solidissimo, a un comparto narrativo che possa raccontare al meglio questi personaggi e le loro storie, anche grazie a una realizzazione tecnica di nuova generazione.

Il nuovo design di Marcus nel trailer di Gears of War: E-Day
Il nuovo design di Marcus nel trailer di Gears of War: E-Day

"Sembrerà un nuovo gioco di Gears, perché di fatto è ciò che è", ha detto Searcy. "Stiamo replicando il tono e le sensazioni di ciò che rende grande questa serie, attingendo però anche a nuove tecniche, nuovi processi e nuove tecnologie che renderanno il gameplay migliore che mai. Sarà fantastico: un'esperienza veramente nuova, ma al contempo autenticamente Gears."

Il Giorno dell'Emersione

Gears of War: E-Day è ambientato quattordici anni prima dell'originale Gears of War e racconta appunto l'evento dell'Emergence Day, tradotto in italiano come "Giorno dell'Emersione": il fatidico momento in cui le orde di Locuste sono appunto emerse dal sottosuolo, dichiarando guerra al genere umano e portando un'offensiva così violenta e devastante che ha colto tutti alla sprovvista.

Marcus e Dom guardano il disastro del Giorno dell'Emersione
Marcus e Dom guardano il disastro del Giorno dell'Emersione

"Quando i giocatori sperimentano l'E-Day, vedono i mostri attraverso gli occhi di chi li incontra per la prima volta", ha spiegato l'art director Aryan Hanbeck, scendendo poi nei dettagli delle modifiche apportate ai vari design. "Abbiamo trasformato il Drone in qualcosa di temibile, fisicamente intimidatorio e assolutamente brutale. Azzeccare l'aspetto di quel nemico è stato fondamentale, visto che è da lì che siamo partiti per il design delle altre Locuste."

Un mondo folle

Come accennato in precedenza, gli istanti conclusivi del trailer di Gears of War: E-Day vengono accompagnati da un arrangiamento al pianoforte di "Mad World", il brano dei Tears for Fears di cui Gary Jules ha realizzato una celebre cover nel 2001 e che caratterizzava il primo trailer dell'originale Gears of War. Il ritorno di questo pezzo ha ovviamente un grande valore simbolico per questo gioco, una sorta di dichiarazione d'intenti.

"Acquisire nuovamente la licenza per quel pezzo è stato solo l'inizio", ha spiegato la brand director Nicole Fawcette. "Lo spot originale di 'Mad World' ha lasciato il segno perché ritraeva un eroismo radicato nella vulnerabilità e non nell'invincibilità. Volevamo esplorare tutti gli elementi che hanno reso quella pubblicità memorabile e d'impatto: il nostro obiettivo era quello di esplorare e rinvigorire le idee fondanti della serie."

La storia di un'amicizia

Sul piano narrativo, Gears of War: E-Day racconterà le storie di Marcus Fenix e Dom Santiago, due giovani ma già esperti soldati che hanno forgiato la loro profonda amicizia durante le Guerre Pendulum, ma ora si trovano ad affrontare insieme una minaccia completamente diversa e inaspettata. I protagonisti sono legati da una perdita condivisa: quella del fratello di Dom, Carlos, morto sul campo di battaglia.

Dom ha appena salvato Marcus nel trailer di Gears of War: E-Day
Dom ha appena salvato Marcus nel trailer di Gears of War: E-Day

"Vogliamo narrare le origini di Marcus e Dom, e il loro legame: un elemento caratterizzante di questo franchise", ha detto il creative director Matt Searcy. "Non sono i personaggi che conosciamo dalla trilogia originale, non hanno alle spalle dieci anni di lotta contro le Locuste: quando inizia E-Day, si suppone che su Sera ci sia la pace e loro stanno cercando di capire come vivere senza la persona a cui entrambi volevano bene."

Nel prequel, Marcus e Dom "sono decisamente più vulnerabili e credo che questo sia un aspetto molto moderno di questi due personaggi", ha spiegato Nicole Fawcett. "C'è un fardello che si portano dietro e che crea una tensione davvero interessante, mentre affrontano il loro rapporto. La storia è intima e si inserisce in uno scenario più ampio, quello di una giornata apocalittica."

Marcus si rimette la bandana dopo lo scontro con la Locusta
Marcus si rimette la bandana dopo lo scontro con la Locusta

"Penso che per i fan sarà davvero avvincente scavare in profondità ed esplorare il loro legame, che cambia nel tempo." Una storia che The Coalition potrà raccontare in maniera ancora più convincente grazie alle sofisticate tecnologie messe a disposizione dall'Unreal Engine 5, di cui abbiamo già potuto avere un convincente assaggio con il primo trailer.

Vecchie storie, nuovi strumenti

Così come l'originale Gears of War ha rappresentato all'epoca un sostanziale passo in avanti sul piano tecnologico, con l'introduzione del potente Unreal Engine, allo tesso modo E-Day proverà a distinguersi grazie alla più recente e sofisticata versione del motore grafico di Epic Games. "Con i progressi dell'UE5, il salto di qualità in termini tecnici è enorme", ha spiegato la studio technical director Kate Rayner.

Marcus riverso a terra nel trailer di Gears of War: E-Day
Marcus riverso a terra nel trailer di Gears of War: E-Day

"Stiamo parlando di ambienti e personaggi cento volte più dettagliati rispetto a Gears 5, un sistema di illuminazione a base ray tracing, riflessi e ombre, distruzione e gore di nuova generazione, tecnologie di animazione all'avanguardia e questo per citare solo alcuni degli innumerevoli miglioramenti che renderanno Gears of War: E-Day un'esperienza visiva senza pari."

"La nostra ambizione è quella di stabilire, ancora una volta, un nuovo standard di eccellenza tecnica", ha continuato Rayner. "Abbiamo ridisegnato Gears da zero sfruttando le capacità delle tecnologie moderne. Ogni personaggio, ambiente e animazione di E-Day è stato completamente ricostruito in Unreal Engine 5, permettendoci di rappresentare l'universo di Gears con un dettaglio e una fedeltà senza precedenti."

Il Drone Locusta nel trailer di Gears of War: E-Day
Il Drone Locusta nel trailer di Gears of War: E-Day

"Se il trailer originale di 'Mad World' ha rappresentato ai tempi una vera e propria dichiarazione d'intenti, utilizzando filmati in tempo reale, con l'Unreal Engine 5 vogliamo spingerci ancora più in là. Il nostro obiettivo con il trailer di annuncio era quello di evidenziare il nostro impegno a superare i confini della narrazione e della tecnologia nei giochi."

Il futuro non è Gears 6, per ora

Chiaramente lo sviluppo di Gears of War: E-Day mette momentaneamente da parte l'ultima trilogia, quella che vedeva protagonista Kait Diaz, JD Fenix e Delmont Walker: la conclusione della loro saga dovrà attendere. "Siamo molto orgogliosi di Gears 4 e Gears 5 e delle storie che sono state raccontate", ha tenuto a precisare Fawcette.

Kait in Gears 5
Kait in Gears 5

"Non ci stiamo allontanando in alcun modo da quelle vicende e da quei personaggi, ma in questo momento abbiamo l'opportunità di scrivere il nostro prossimo passo, e farlo con E-Day ci è sembrata un'occasione troppo ghiotta per lasciarcela sfuggire." Il prequel si inserirà canonicamente nella cronologia della serie e l'idea è quella di introdurre al suo interno elementi che possano riemergere in futuro.

Un futuro che, a giudicare da questi presupposti, appare straordinariamente radioso.