Roblox, causa da 200 milioni di dollari per aver usato musica senza permesso

La National Music Publishers' Association ha intentato causa a Roblox chiedendo un minimo di 200 milioni di dollari di risarcimento per utilizzo di musica senza permesso.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   10/06/2021
17

Roblox dovrà affrontare una causa legale intentata dalla National Music Publishers' Association, che chiede un risarcimento pari ad almeno 200 milioni di dollari. L'accusa? Aver utilizzato musica senza permesso.

Sappiamo che Roblox guadagna 3 milioni di dollari al giorno solo negli USA e da iOS, dunque si tratta sicuramente di una realtà che può permettersi anche di pagare risarcimenti multimilionari, ma è chiaro che l'azienda si difenderà dalle accuse e proverà a chiudere la questione nella maniera migliore possibile.

Secondo la NMPA, la piattaforma Roblox avrebbe gestito con eccessiva disinvoltura questo aspetto dell'esperienza, cosa che avrebbe comportato mancati introiti per artisti del calibro di Ariana Grande, Imagine Dragons, Ed Sheeran e i Rolling Stones.

"Roblox ha incassato centinaia di milioni di dollari richiedendo ai propri utenti di pagare ogni volta che caricavano musica sulla piattaforma e traendo vantaggio dalla scarsa conoscenza del concetto di copyright da parte dei giocatori più giovani", ha dichiarato il presidente della NMPA.

Insomma, secondo l'accusa Roblox avrebbe creato un robusto giro d'affari da cui numerosi artisti vengono esclusi, non ricevendo i compensi dovuti per la riproduzione e l'uso dei loro brani musicali. Vedremo quale sarà la posizione dell'azienda in proposito.