Halo Infinite, tutte le novità della campagna single player

343 Industries e Microsoft hanno finalmente presentato la campagna single player di Halo Infinite, ricca di novità e sequenze spettacolari: ecco tutte le novità.

ANTEPRIMA di Tommaso Pugliese   —   26/10/2021
84

Halo Infinite è stato finalmente mostrato con la campagna single player, fulcro dell'esperienza che troveremo nei negozi (e su Xbox Game Pass) a partire dal prossimo 8 dicembre. Un contenuto di grande rilevanza per questo nuovo capitolo della serie; anche e soprattutto dal punto di vista narrativo, viste le questioni irrisolte che richiedono per forza di cose uno sviluppo.

"Fin dal principio, Halo ha raccontato le gesta di Master Chief e Cortana, alleati in difesa dell'umanità. Si tratta però ormai di un lontano ricordo", racconta la voce di Jen Taylor nel trailer. "Gli uomini lottano per sopravvivere. I Banished si sono sollevati, sconfiggendo i nostri eroi e prendendo il controllo del misterioso Zeta Halo. Abbiamo bisogno di un salvatore, di una speranza. Abbiamo bisogno di Spartan-117, Master Chief."

Il trailer

Come se fosse una sorta di seconda parte del trailer di Halo Infinite dell'E3 2019, in cui veniva mostrato il risveglio di Master Chief per opera dell'ancora anonimo pilota di Echo-216, il nuovo video si apre con il protagonista che si lancia letteralmente sul campo di battaglia. "Abbiamo una nuova missione, soldato", dice Chief. "Di che si tratta? Cosa c'è laggiù?" "Un'arma." "Un'arma? Quanti fucili ti servono ancora?"

Halo Infinite - Xbox Series X e Xbox One
Offerta Amazon
Offerta Amazon
Halo Infinite - Xbox Series X e Xbox One

€ 69,99 € 62,99

Vedi
Offerta

Segue una carrellata degli scenari che evidenzia notevoli differenze tecniche rispetto alla tanto criticata sequenza dello scorso anno, quella che proprio per via delle polemiche aveva determinato il rinvio di Halo Infinite al 2021. Torna la voce narrante, che ci invita a vestire i panni di Master Chief nell'ambito della più grande campagna mai realizzata per la serie, in cui potremo godere di un grado di libertà assoluto grazie all'inedita struttura open world.

Cortana?

Halo Infinite, The Weapon è l'intelligenza artificiale che sostituisce Cortana
Halo Infinite, The Weapon è l'intelligenza artificiale che sostituisce Cortana

Le sequenze donano valore alle parole mentre vengono pronunciate, mostrando Chief che combatte a viso aperto contro un gruppo di nemici, a sottolineare la solidità di un gunplay decisamente collaudato, e utilizza il nuovo rampino per ridurre istantaneamente le distanze. Dopodiché vediamo il personaggio alla guida di un paio di veicoli, nella fattispecie una navicella Banshee e un Warthog, con cui attraversare rapidamente lo scenario.

The Weapon, l'arma, è in realtà il nome in codice di un'intelligenza artificiale che avremo il compito di recuperare nelle prime fasi della campagna: una assistente virtuale con l'aspetto di Cortana, ma per forza di cose differente. Del resto il tema centrale di Halo 5: Guardians (qui la recensione) era proprio capire che fine avesse fatto la vecchia compagna d'avventura di Chief. "Sono stata creata per imprigionare Cortana, ma non so il perché", dice The Weapon. "Cos'ha fatto di così sbagliato?"

Veicoli e ambientazione

Halo Infinite, uno sguardo all'ambientazione
Halo Infinite, uno sguardo all'ambientazione

Master Chief si trova di fronte a un terminale che gli consente di ordinare un qualsiasi veicolo fra quelli disponibili, in maniera del tutto simile a quanto visto di recente in Far Cry 6. La scelta ricade sulla Wasp, che viene consegnata dopo pochi secondi (sebbene in maniera un po' brusca) dal pilota di Echo-216. Mentre lo Spartan sale a bordo e vola verso il suo prossimo obiettivo, la voce narrante spiega che la risposta alle domande su Cortana si trova da qualche parte su Zeta Halo.

È questo il nome dell'ambientazione di Halo Infinite: "un mondo danneggiato, pieno di meraviglie, misteri e pericoli", continua la narratrice mentre scorrono sequenze di combattimenti aerei e soprattutto di postazioni nemiche che potremo raggiungere e conquistare, eliminando tutte le unità ostili che le presidiano, anche qui come in Far Cry e diversi altri sparatutto a base open world.

Nemici e insediamenti

Halo Infinite, uno dei nemici che dovremo affrontare nella campagna
Halo Infinite, uno dei nemici che dovremo affrontare nella campagna

"I Banished stanno dando la caccia a Master Chief e a ciò che rimane dell'UNSC, con combattenti sparsi all'interno della mappa e intenti a costruire insediamenti e fortezze senza doversi preoccupare di nessuno... finora." Vediamo un frenetico combattimento con un Brute, una scena in cui Chief colpisce nemici dalla distanza con un fucile da cecchino e lo scontro con un gruppo di nemici teso a liberare degli ostaggi, che riconoscono il loro salvatore e si offrono di aiutarlo nella battaglia.

L'enfasi sulla libertà d'azione viene rimarcata, selezioniamo un punto d'interesse e il nostro personaggio lo raggiunge, trovandosi di fronte un'altra base nemica. Come decideremo di procedere, in maniera silenziosa o con un assalto frontale? Chief tira fuori il lanciamissili e tutto diventa fin troppo chiaro. Le sequenze successive mostrano l'eroe che schiaccia gli avversari a bordo di una moto, afferra con il rampino una bomba per lanciarla su di un silo e viene poi raggiunto da un Brute.

Potenziamenti e spettacolarità

Halo Infinite, una delle postazioni che potremo attaccare
Halo Infinite, una delle postazioni che potremo attaccare

Nell'ambito di questo confronto vediamo Master Chief attivare una barriera energetica per proteggersi dai missili del suo avversario, usare il rampino per afferrare un enorme martello da guerra, richiamare al volo l'inedita schermata dei potenziamenti per migliorare il Thruster e quindi impiegarlo immediatamente per scattare di lato e al contempo rendersi invisibile, per poi colpire con il maglio.

Siamo alle battute finali e il concetto di sandbox viene ribadito quando Chief usa il rampino come un amichevole Spider-Man di quartiere per lanciarsi in aria e centrare l'ennesimo silo con una granata, oppure quando sale a bordo del potente Scorpion, un vero e proprio carro armato munito di cannone con cui potremo divertirci a radere al suolo le postazioni nemiche.

Azione in volo e boss

Halo Infinite, l'assassino Jega 'Rdomnai
Halo Infinite, l'assassino Jega 'Rdomnai

L'apoteosi viene tuttavia raggiunta subito dopo, quando il personaggio si lancia in aria da una Wasp, cadendo distrugge al volo con il lanciamissili un veicolo ostile, spara il proprio rampino verso una terza Wasp e la ruba lanciando il suo pilota nel vuoto: sequenze ad alto tasso di adrenalina che segnano un chiaro sconfinamento dalle parti di Just Cause 4 (qui la recensione).

La narratrice parla a questo punto di vecchi e nuovi nemici che troveremo nella campagna di Halo Infinite, dai soliti Brute alla novità degli sfuggenti Skimmer, passando per il killer di Spartan chiamato Jega 'Rdomnai e per altri combattenti se possibile ancora più pericolosi. Come Escharum, il villain principale del gioco, che si vede nell'ultimissima parte del video sebbene in una breve sequenza cinematografica e non in tempo reale.

Impressioni preliminari

Halo Infinite, il malvagio Escharum
Halo Infinite, il malvagio Escharum

Cominciamo col dire che dal punto di vista tecnico la presentazione della campagna single player di Halo Infinite possiede finalmente le caratteristiche di un prodotto di nuova generazione, in particolare una distanza visiva molto ampia e scenari piuttosto ricchi, ben distanti da quelli visti nella demo del 2020.

Ora è tutto perfettamente chiaro, quantomeno su PC e Xbox Series X, e l'ambientazione si presta a essere vissuta in qualsiasi maniera: a piedi, a bordo di un veicolo su ruote oppure dall'alto. La libertà d'azione è effettivamente assoluta, in linea con titoli open world più recenti, ed è possibile fissare degli obiettivi sulla mappa per poi raggiungerli e ripulirli dalla presenza nemica.

Una nave scarica un mezzo di trasporto in Halo Infinite
Una nave scarica un mezzo di trasporto in Halo Infinite

Nell'azione frenetica che viene mostrata nel trailer, in particolare le sequenze in cui Master Chief si lancia da una Wasp per poi distruggerne un'altra al volo e rubarne una terza raggiungendola col rampino, si legge un approccio fracassone e giocoso che per molti versi è sempre stato tipico delle modalità multiplayer della serie, e ciò non può che rappresentare un pregio per il comparto single player.

Le perplessità risiedono nella genericità di tutte queste soluzioni strutturali, molte delle quali appaiono decisamente derivative, ispirate chiaramente a questo o a quel gioco. Manca per il momento la personalità di Halo, che immaginiamo tuttavia di ritrovare nelle missioni principali della campagna e non certamente in uno showcase pensato appositamente per dimostrare quante cose sarà possibile fare in Halo Infinite.

La campagna di Halo Infinite è stata notevolmente migliorata rispetto a quanto visto lo scorso anno e il nuovo trailer enfatizza tutte le possibilità concesse dalla struttura open world. Alcune novità sono molto interessanti, vedi il rampino e la verticalità dell'azione, mentre altre appaiono piuttosto derivative, magari fresche rispetto alla tradizione della serie Microsoft, ma ampiamente già viste altrove. Sarà dunque interessante mettere le mani sul gioco e scoprire cos'abbia davvero da dire, se le legittime ambizioni del nuovo capitolo si concretizzeranno o meno in un'esperienza davvero memorabile.

CERTEZZE

  • Molto migliorato, ma lo davamo per scontato
  • Promette grande sostanza grazie alla struttura open world
  • Diverse novità molto interessanti
DUBBI
  • Alcuni aspetti appaiono derivativi e generici