Indiana Jones esclusiva Xbox? Ragioniamo sul nuovo titolo di MachineGames

Annunciato a sorpresa, Indiana Jones è il prossimo titolo di MachineGames, gli autori della serie Wolfenstein. Sarà un'esclusiva Xbox? Parliamone.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   14/01/2021
109

Indiana Jones è stato annunciato a sorpresa due giorni fa, creando un enorme entusiasmo fra i tantissimi fan della saga cinematografica con Harrison Ford. Parliamo di un progetto sviluppato da MachineGames, gli autori della serie Wolfenstein, ma non è chiaro se si tratterà o meno di un'esclusiva per Xbox.

Per il momento i dettagli sono pochissimi: il breve teaser d'annuncio di Indiana Jones, che conferma anche l'esordio dell'etichetta LucasFilm Games, è avaro di informazioni e non mostra ovviamente nulla del gameplay, lasciando aperte tutte le possibilità e le intepretazioni. Rivediamolo.

Certo, alcuni elementi è possibile carpirli persino da questa breve carrellata, come ad esempio la probabile ambientazione italiana rivelata dal biglietto aereo che si vede sulla scrivania del protagonista. Il resto è avvolto dal mistero, ma Bethesda ha annunciato che sarà nientemeno che Todd Howard a dirigere i lavori.

Da sempre appassionato del franchise creato da George Lucas, il creative director di The Elder Scrolls V: Skyrim e Fallout 4 affiancherà dunque i ragazzi di MachineGames, garantendo all'esperienza uno spessore narrativo che difficilmente deluderà le aspettative.

Indiana Jones 01

Arriviamo quindi alla domanda da un milione di dollari: Indiana Jones sarà un'esclusiva Xbox? Ieri è comparso un tweet che citava una celebre frase di Indie rimaneggiata per l'occasione, "dovrebbe stare in un museo!" trasformata in "dovrebbe stare in una Xbox!", e alcuni ci hanno visto appunto una conferma dell'esclusività.

In realtà il post era semplicemente scherzoso e non nascondeva questo tipo di significato, ma che Indiana Jones sarà un'esclusiva Xbox a noi francamente sembra più che altro una certezza, e lo stesso vale per tutte le prossime produzioni targate Bethesda: non spendi 7,5 miliardi di dollari se non per acquistare un asset che possa donarti un vantaggio competitivo.

Dando per scontato che si tratterà solo del primo di una serie di giochi, probabilmente una trilogia, rimane il dubbio su quelle che saranno le caratteristiche di questo tie-in, storicamente l'ennesimo tratto appunto dalla saga cinematografica nata nel 1981.

Verrà utilizzata una visuale in prima persona, come in tutti i precedenti titoli di MachineGames? Oppure si proverà a dar vita effettivamente all'Uncharted di Xbox, con una visuale in terza persona? Propendiamo per questa seconda ipotesi, del resto anche Respawn Entertainment ha grande dimestichezza con gli FPS ma ciò non le ha impedito di realizzare l'eccellente Star Wars Jedi: Fallen Order.

Indy Main Vahl3Hj

Per saperne di più, tuttavia, bisognerà attendere. Dubitiamo che Indiana Jones possa fare il proprio debutto entro la fine del 2021 ma immaginiamo che Bethesda non abbia voluto anticipare così tanto l'annuncio di un prodotto che non vedrà gli scaffali prima di due o tre anni. Non che si sia astenuta dal farlo in passato, sia chiaro.

2022, dunque: se le cose andranno così, sarà un periodo di straordinaria importanza per Xbox e per tutti gli studi first party di Microsoft, nella speranza che l'anno appena cominciato non venga davvero ricordato unicamente per i suoi tanti, clamorosi rinvii.

Voi che pensate di Indiana Jones, di MachineGames, della possibile esclusività Xbox e della finestra di lancio del gioco? Parliamone.