Valorant: scopriamo Neon, il nuovo agente dello sparatutto free-to-play di Riot Games

Scopriamo Neon e le abilità del nuovo velocissimo agente di Valorant, lo sparatutto competitivo free-to-play di Riot Games.

PROVATO di Luca Forte   —   10/01/2022
2

Come tutti i free-to-play, anche Valorant ha bisogno di aggiornarsi per continuare a mantenere alta l'attenzione dei suoi giocatori e magari per spingerli a investire qualche sudatissimo euro nel nuovo battle pass o nel nuovo agente.

Per questo motivo non stupisce che il prossimo 11 gennaio debutteranno sia il quarto episodio dell'Atto I che un nuovo agente. In questo speciale scopriremo Neon, il nuovo velocissimo agente di Valoran e qualcosa di più sul Protocollo 781-A.

Neon, il velocissimo agente di Valorant

La schermata di presentazione di Neon
La schermata di presentazione di Neon

Ogni volta che viene aggiunto un nuovo agente in Valorant è un piccolo evento, ma questa volta i motivi sono persino di più del solito. Innanzitutto perché Neon sembra gettare un ponte tra due tra i giochi più amati di Riot Games: League of Legends e Valorant, per l'appunto. Questo perchè Neon e Zeri, il nuovo campione di LoL, si assomigliano davvero molto, sia sotto il profilo estetico, sia per quanto riguarda le abilità, basate in entrambi i casi sull'elettricità.

Per il momento Riot non ha voluto ufficializzare o smentire le teorie sorte all'interno dell'attivissima comunità di gioco, ma visti gli sforzi che la software house americana sta facendo per espandere sempre di più il suo universo di gioco (basti pensare all'eccellente Arcane, la serie animata che ha debuttato qualche settimana fa su Netflix) tutto potrebbe essere. Anche una semplice coincidenza. Però è decisamente strano veder arrivare quasi contemporaneamente nei suoi due giochi due personaggi così somiglianti.

Quello che sappiamo per certo è che Neon arriva dalle Filippine (e non da Zaun), una cosa che ha fatto molto felice Ryan "rycou" Cousart, che ha potuto creare un personaggio ricco di connessioni con l suo paese di origine. Come dicevamo la nuova eroina di Valorant sarà molto diversa dalle altre proposte di gioco perché incentra due delle sua abilità sulla velocità di movimento. Un elemento che potrebbe scombinare l'ottimo equilibrio del gameplay, ma che per il momento sembra essere la direzione che Riot vuole intraprendere per evolvere il suo gioco.

"Per Neon, abbiamo deciso che avrebbe dovuto muoversi velocemente e che le sue abilità sarebbero state a supporto di questa sua caratteristica," ha detto Ryan Cousart, il game designer di Valorant. "Quando ho visto a che punto era arrivato il tutto con Jay Watford (progettista gioco) e August Browning (progettista capo dei campioni di League of Legends) prima che intervenissi io a finalizzare il progetto, sono rimasto estasiato! Le sue abilità si sposavano alla perfezione con il suo essere veloce, tant'è che il kit è rimasto praticamente lo stesso del prototipo iniziale!"

Le abilità di Neon

L'abilità di Neon Corsia di Sorpasso
L'abilità di Neon Corsia di Sorpasso

Andiamo, quindi, a scoprire le abilità di Neon:

Corsia di Sorpasso: la prima abilità di Neon le consente di creare un corridoio elettrico che si estende per breve distanza. A differenza del muro di Phoenix, Corsia di Sorpasso può essere lanciato solo di fronte a sé e non rigenera l'energia di Neon. Questo corridoio, però, grazie alla velocità superiore di Neon, potrebbe consentirle di muoversi quasi indisturbata da una parte all'altra di un'arena, visto che al suo interno l'agente non può essere vista.

Saette Relé è una granata in grado di generare un'ampia area stordente quando tocca il terreno. Le peculiarità di questa mossa è che deve essere lanciata immediatamente e non può essere caricata, e che può rimbalzare una volta contro un muro, consentendo carambole piuttosto efficaci per stanare gli avversari.

La ultimate di Neon: Sovraccarico
La ultimate di Neon: Sovraccarico

Partenza in Quarta consente a Neon di aumentare la sua velocità di movimento. Inoltre ogni due uccisioni o quando la barra dell'elettricità è al massimo, l'agente può effettuare una scivolata elettrica, utilissima sia per accorciare le distanze, sia per riposizionarsi velocemente in difesa.

Sovraccarico è l'abilità definitiva di Neon. Con l'ultimate Neon non solo aumenterà la sua velocità, ma sarà anche in grado di sparare un raggio elettrico dal raggio piuttosto lungo e dalla carica continua. Una sorta d'Imperatore Palpatine potenziato. In più, a ogni uccisione si ricaricherà la scivolata, in modo da rendere ancora più aggressivo e frenetico lo stile di gioco dell'assassina.

A una prima occhiata, Neon potrebbe essere la scelta definitiva nelle mani dei giocatori più abili e veloci. Le sue capacità di movimento, che oltretutto si ricaricano con le uccisioni, potrebbero creare un vortice di morte nelle mani giuste. Nonostante questo, abbiamo fiducia nel lavoro di Riot che, per il momento, non ha mai pubblicato un nuovo agente in grado di rompere i delicati equilibri di Valorant. Solo una massiccia prova da parte dei giocatori e dei pro-player e il tempo, però, diranno se questa scommessa da parte degli sviluppatori sarà vinta. In quel caso potrebbero aprirsi per il gioco di Riot Games nuovi scenari, in grado di dare ancora più varietà e riconoscibilità ai vari agenti.

Protocollo 781-A

Un'arma del Protocollo 781-A
Un'arma del Protocollo 781-A

Assieme a Neon debutterà una nuova linea di livree denominate Protocollo 781-A. Per la produttrice senior Preeti Khanolkar, l'obiettivo della linea Protocollo 781-A "era creare una linea di modelli fantascientifica molto accattivante ma diversa da tutte le altre linee fantascientifiche che avevamo creato fino a ora. In pratica, quindi, non pulita e futuristica come Ion, non aliena come Singolarità né divertente e colorata come Glitchpop. Volevamo qualcosa di distopico, ma che non sembrasse troppo rozzo o sporco. Alla fine, abbiamo immaginato che i modelli del set esistessero in un altro mondo in cui delle megalopoli hanno avuto una crescita enorme, portando a sovrappopolazione e caos, e in cui un governo tirannico tenta di controllare i disordini. Di conseguenza, viene emanata una legge chiamata Protocollo 781-A, che assegna a tutto il personale governativo un'arma che fornisce assistenza in combattimento, monitora le prestazioni e assicura la cooperazione."

Si tratta, quindi, di skin molto più pulite e funzionali, dall'aspetto pratico e asciutto. Oltre alle skin, però, arriverà anche tutta una nuova serie di linee di dialogo che commenteranno le vostre prestazioni nel gioco. Anche in questo caso l'idea era quella di dare l'impressione che ci fosse un controllo superiore su tale elemento, gioendo per le vittorie e rimproverando per un utilizzo maldestro delle nuove armi.